17/11/2019 ore 10:29
Contratti di quartiere: sbloccate le risorse economiche, in arrivo soldi anche a Terni per la riqualificazione urbana
“Piena soddisfazione” è stata espressa dall’assessore ai centri storici della Regione Umbria, Silvano Rometti, per la positiva soluzione riguardante i Contratti di quartiere due. “Finalmente – ha commentato Rometti – con la risoluzione della Corte dei Conti sono stati rimossi gli impedimenti di natura giuridica, finanziaria ed amministrativa che avevano finora rallentato al ministero delle infrastrutture e trasporti l’avvio dei Contratti di quartiere due in tutta Italia”. Secondo quanto annunciato dal nuovo Direttore generale del ministero sono state sbloccate le risorse necessarie alla realizzazione dei progetti. “Da qui – ha aggiunto l’assessore - la decisione della Regione Umbria di avviare immediatamente le procedure necessarie alla stipula dei protocolli d’intesa con lo Stato ed i Comuni interessati per la realizzazione dei progetti. I Contratti di Quartiere – ha ricordato Rometti – sono un valido strumento per la riqualificazione urbana delle città attraverso interventi innovativi, di carattere infrastrutturale e residenziale, che prevedono anche la partecipazione diretta dei cittadini”. Città di Castello, Terni, Perugia e Todi sono le quattro città umbre dove nell’ambito dei “CQ2” verranno finanziate opere complessive per oltre 118milioni di euro derivanti da risorse pubbliche e private di cui 12milioni 700mila euro da fondi statali ed oltre 10milioni 250 mila euro da contributi regionali.
31/1/2007 ore 11:33
Torna su