15/11/2019 ore 13:10
Sangemini: trentenne aggredisce genitori e nonni e li minaccia persino di morte, arrivano i carabinieri e lo arrestano
Ha aggredito i propri genitori e persino i nonni che erano accorsi in loro aiuto. E’ arrivato anche a minacciare i suoi congiunti di morte ed è stato necessario l’intervento dei carabinieri a riportare alla calma. Per lui, il protagonista di questa triste vicenda, un 30 anni che vive in famiglia, sono però scattate le manette ed ora si trova ristretto nel carcere di Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, con un’accusa molto pesante: minacce aggravate e lesioni nei confronti di famigliari conviventi. E’ accaduto a Sangemini nelle primo ore di questa mattina, all’interno di una abitazione era scoppiata una violenta lite tra un giovane di 30 anni, che a quanto sembra sarebbe stato disoccupato, ed i suoi genitori. A far scattare la scintilla dei motivi economici, dunque la probabile richiesta di denaro fatta dal giovane nei confronti dei congiunti. L’aggressione ha anche provocato delle lesioni ai due poveretti e quando in loro aiuto sono accorsi i nonni del trentenne, ce n’è stato anche per loro. Urla, spinte e persino minacce di morte fatte dall’uomo nei confronti di tutti. L’intervento del Nucleo Operativo e Radiomobile ha interrotto la lite ed evitato che questa degenerasse in qualcosa di più grave.
18/1/2007 ore 18:55
Torna su