12/11/2019 ore 02:08
Avviato anche a Terni il progetto relativo al rilascio ed al rinnovo dei permessi di soggiorno in formato elettronico
Da ieri anche a Terni è stato avviato il progetto finalizzato alla semplificazione del rilascio e del rinnovo dei permessi di soggiorno in formato elettronico. Da ieri infatti i comuni ed i patronati assicurano a titolo gratuito e nell'ambito dei loro fini istituzionali, un'attività di informazione, consulenza ed assistenza a favore dei richiedenti, finalizzata alla corretta predisposizione delle istanze amministrative. Le istanze volte al rilascio/rinnovo dei permessi di soggiorno per motivi di: adozione, affidamento, attesa occupazione, attesa riacquisto cittadinanza, asilo politico (richiesta di rinnovo), carta di soggiorno per stranieri, famiglia, famiglia minore 14/18 anni, lavoro autonomo - lavoro subordinato - lavoro sub.stagionale - lavoro ai sensi dell'art. 27 del d.l.vo 286/98 e successive modifiche - missione – motivi religiosi - residenza elettiva - ricerca scientifica - status apolidia (richiesta di rinnovo) – studio - tirocinio formazione professionale turismo, nonché le richieste relative alla conversione del permesso di soggiorno (da altra tipologia a lavoro subordinato, autonomo, famiglia, studio, residenza elettiva), al duplicato permesso/carta di soggiorno ed all'aggiornamento del permesso/carta di soggiorno (cambio domicilio, stato civile, inserimento figli, cambio passaporto) dovranno, in via esclusiva, essere presentate presso gli uffici postali espressamente abilitati, indicati nell'allegato elenco e consultabili anche nei siti www.portaleimmigrazione.it, www.interno.it e www.poste.it). in alternativa, i cittadini dei paesi appartenenti all'unione europea e gli stranieri la cui posizione è ad essi equiparabile (Islanda, Liechtenstein e Norvegia), compresi i cittadini di nazionalità svizzera e sanmarinese, potranno presentare le istanze relative al rilascio/rinnovo o aggiornamento delle proprie autorizzazioni al soggiorno anche presso gli sportelli degli uffici immigrazione delle questure. Continueranno ad essere accettate, esclusivamente presso le questure , le istanze volte al rilascio/duplicato/aggiornamento (cambio domicilio, stato civile, inserimento figli, cambio passaporto), e le correlate richieste di conversione delle seguenti autorizzazioni al soggiorno: affari, cure mediche, gara sportiva, motivi umanitari, asilo politico (richiesta di rilascio), minore eta', giustizia, status apolidia (richiesta di rilascio), integrazione minore, invito e vacanze lavoro, comprese le istanze di rilascio del permesso di soggiorno per famiglia ai sensi dell'art. 19 del d.l.vo 286/98 e successive modifiche.


16/12/2006 ore 14:18
Torna su