20/11/2019 ore 08:04
Terni: mega-rissa in discoteca, carabinieri e polizia arrestano ben cinque giovani che si stavano picchiando per motivi di gelosia
Furibonda rissa in discoteca. Culminata con ben cinque arresti. Nella notte tra giovedì e venerdi intorno alle 2,30, nel corso di un servizio perlustrativo, due pattuglie dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenute in via del Sersimone presso la discoteca Babilonia dove era stata segnalata una rissa tra gruppi di giovani. Giunti nel piazzale della discoteca i militari trovavano un folto gruppo di giovani intenti a scazzottarsi. Alcuni di questi, alla vista dei carabinieri, si davano precipitosamente alla fuga facendo perdere le loro tracce, mentre altri, quelli più agguerriti e violenti, non avendo ancora notata la presenza dei militari venivano bloccati. L’intervento delle due pattuglie di carabinieri coadiuvati anche da due volanti della Polizia di Stato, permetteva di bloccare i cinque arrestati, tre dei quali di origini albanesi, ma residenti da anni a Terni dell’età compresa tra 20 e 21 anni, in regola con i permessi di soggiorno e due ternani di 22 e 24 anni, entrambi operai. Dalle dichiarazioni raccolte dai fermati e da alcune testimonianze i carabinieri appuravano che la rissa era scaturita a seguito di motivi di gelosia tra rivali in amore. Uno degli albanesi infatti, che attualmente frequenta la ex ragazza di uno dei due italiani, notando quest’ultimo all’interno della discoteca e pensando che fosse venuto nel locale per rivedere la donna, mentre ballavano sulla pista cominciava a dargli delle gomitate per cercare di farlo allontanare. L’altro reagiva alla provocazione, ne scaturiva così una colluttazione che continuava nel piazzale esterno al locale ed alla quale prendevano parte altri giovani. La lite degenerava in una violenta rissa sedata solo a seguito dell’intervento delle forze dell’ordine. I giovani, che hanno riportato varie ferite al volto ed alle mani, si trovano ora ristretti nel carcere di Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
9/12/2006 ore 5:54
Torna su