13/11/2019 ore 12:37
Ancescao: eletto il nuovo comitato direttivo, Gianfranco Lamperini è il presidente
Si è riunito nei giorni scorsi presso il Centro Sociale di Ellera di Corciano, il comitato direttivo regionale, unitamente al Collegio dei Revisori dei conti ed ai Probiviri regionali, dei Centri Sociali Ancescao dell’Umbria. Al termine della riunione è stato eletto il nuovo esecutivo che è così formato: presidente Gianfranco Lamperini, vice presidente vicario Ivana Mastriforte, vice presidente Claudio Barbanera, tesoriere Massimo Ciotti, segretaria Rita Borio, consiglieri Marina Piermarini e Enzo Di Loreto. Il nuovo gruppo dirigente ha presentato il seguente programma per i prossimi mesi che prevede l'attuazione di una serie di importanti punti tra i quali: l'apertura di un tavolo di confronto progettuale con le altre associazioni di Volontariato e Sindacali, con l’Istituzione Regionale sul piano socio-sanitario e proposta di una Conferenza programmatica sul Volontariato. Ed ancora: stimolare la ripresa di iniziativa del Forum del terzo settore regionale, realizzare progetti sul turismo sociale valorizzando i territori dei Comuni umbri; organizzare seminari su temi dell’affettività, della cura del corpo e della mente nell’età anziana e non, in collaborazione con la Cittadella di Assisi, valorizzare i 5 comprensori (Terni, Orvieto, Spoleto, Foligno, Perugia) delegando loro compiti specifici sia sul versante organizzativo che di coordinamento progettuale, supportare tutti i Centri Sociali per l’adeguamento alle normative nazionali e regionali e fare della formazione permanente e della informatizzazione obiettivi primari per il passaggio delle conoscenze ed il consolidamento dei punti di eccellenza progettuali della regione e dell' Associazione Nazionale. "La pratica quotidiana della democrazia ed il rispetto delle regole e degli organismi statutari - ha commentato il neo presidente Gianfranco Lamperini, già presidente del centro sociale Il Rivo di Terni - crediamo possano ristabilire un corretto rapporto tra tutti i Centri Sociali della nostra regione".

4/12/2006 ore 1:59
Torna su