12/11/2019 ore 14:39
Piediluco: dal Comune arrivano 100.000 euro per riqualificare gli impianti di pubblica illuminazione del paese lacustre
La giunta comunale ha approvato il progetto per la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione e per l’interramento di un tratto di linea aerea di bassa tensione a Piediluco. L’importo dei lavori è di 112 mila euro e sono stati reperiti nell’ambito della convenzione tra comune, provincia di Terni ed Endesa. L’inizio della realizzazione, ad opera dell’Asm, è fissato per gennaio. Il progetto, che porterà anche a un risparmio energetico e a un minore inquinamento luminoso, prevede la riqualificazione dell’impianto di pubblica illuminazione lungo le vie principali che attraversano il paese, più precisamente via Salvati e corso Quattro Novembre. E’ prevista la realizzazione del nuovo impianto a partire dallo svincolo con la strada statale (ingresso al paese lato Terni) fino al primo parcheggio lato destro, con la posa in opera di nuovi pali e il rifacimento della linea di alimentazione. La tipologia di pali individuata consente anche una migliore illuminazione dello svincolo e si caratterizza per avere la possibilità di applicare sugli sbracci stendardi con funzione di indicazione turistica contribuendo così a una valorizzazione dell’ingresso al centro abitato. Il progetto prevede, inoltre, l’interramento di un tratto di linea elettrica a bassa tensione dalla chiesa al parcheggio con la conseguente rimozione di 3 pali in cemento piuttosto invasivi sull’immagine del paese dal lago. Nel secondo tratto fino a piazza Bonanni è prevista la sostituzione dei corpi illuminanti a sospensione esistenti con nuovi corpi dello stesso tipo di quelli posti in opera sul nuovo impianto nel tratto precedente al fine di rendere omogenee le tipologie usate. La pubblica illuminazione esistente sarà anche integrata dalla posa in opera di tre nuovi punti luce su bracci a muro con corpo illuminante conico dello stesso tipo di quelli previsti per la sostituzione degli attuali globi ormai fatiscenti. In Piazza della Resistenza saranno posti in opera due nuovi pali del tutto simili a quelli installati nel tratto precedente.
Il terzo tratto di illuminazione andrà da Piazza Bonanni fino a tutto corso Quattro Novembre. E’ prevista la rimozione di tre punti luce a sospensione e la relativa sostituzione in posizione più idonea, la sostituzione dei corpi illuminanti delle altre sospensioni esistenti e degli attuali globi installati su pali che andranno riverniciati e la messa in opera di nuovi 5 punti luce su braccio a muro per la valorizzazione dei vicoli di accesso al lago recentemente ripavimentati. ” Dopo la riqualificazione dei vicoli di affaccio sul lago e della realizzazione del Lungolago, dotato anche di appropriata illuminazione, la valorizzazione di Pediluco prosegue con questo intervento sulla pubblica illuminazione che, oltre a migliorare la funzionalità dell’impianto, dà un contributo significativo alla qialità estetica del centro abitato. Questo intervento trova risorse nell’accordo che intercorre tra comune, provincia di Terni ed Endesa. Dal 2001 ad oggi sono stati già impegnati, solo dal comune di Terni, finanziamenti per un milione e centomila euro che, oltre alle ripavimentazioni e la sistemazione del Lungolago, hanno portato all’adeguamento del distretto sanitario, alla realizzazione dell’Infopoint, al potenziamento delle infrastrutture del centro remiero, mentre è in via di completamento il restauro conservativo delle sculture di Turcato. L’amministrazione, vista la validità e l’importanza di questo strumento per il nostro territorio, ha lavorato alla stesura della nuova convenzione con Endesa, che sarà approvata dalla giunta comunale già dalla prossima settimana”, dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Alberto Pileri.


11/12/2006 ore 15:39
Torna su