17/02/2020 ore 08:25
Terni: controlli serrati della polizia nell'ultimo fine settimana hanno portato all'arresto di una persona ed a tre denunce
Truffe e tentativi di furto. Nella rete, tesa nell’ultimo fine settimana dalle forze dell’ordine per contrastare la varie forme di micro criminalità, sono caduti anche stavolta numerosi “pesci”. Il bilancio delle operazioni compiute dagli agenti della Questura ternana parla di un arresto di un extracomunitario e di tre denunce a piede libero. In un noto negozio di elettronica di via Farini la polizia ha sorpreso due persone che poco prima avevano cercato di acquistare un cellulare e un computer, che avrebbero voluto pagare attraverso un finanziamento. Ma alla cassiera i due avevano presentato documenti contraffatti e buste paga palesemente false, da qui i sospetti e la chimata al centralino del 113 da parte dei responsabili del punto vendita. I due, V.V.J. e B.V.entrambi napoletani di 27 e 32 anni, venivano accompagnati in Questura e deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria competente per tentativo di truffa ricettazione e sostituzione di persona. Un altro ternano di 34 anni, noto alle forze dell’ordine, è stato invece denunciato con l’accusa di aver tentato un furto all’interno di una abitazione del centro. Alcuni cittadini lo avevano infatti notato mentre cercava di forzare il portone di ingresso di una abitazione ed avevano chiamato la polizia. Infine, un rumeno di 37 anni che non aveva rispettato l’ordine di espulsione dal territorio italiano che gli era stato intimato dal Questore di Roma nel 2005, è stato arrestato dalla polizia mentre mendicava nelle strade del centro di Terni. Dall’ufficio stampa della Questura fanno sapere inoltre che nel corso dell’ultimo fine settimana, nell’ambito dei servizi di prevenzione effettuati nelle ore serali e notturne, gli agenti hanno proceduto al controllo di 110 persone e 65 veicoli in transito.
6/11/2006 ore 15:50
Torna su