17/02/2020 ore 08:34
Terni: lite tra extracomunitari per un debito non pagato, arrivano i carabinieri che arrestano un tunisino e ne espatriano un'altra
Scoppia una lite tra cittadini stranieri per un debito non onorato, ma l’arrivo dei carabinieri rovina tutto e finisce con un arresto ed un rimpatrio. E’ successo ieri notte intorno alle 22 in via Mauri, non lontano da via Eugenio Chiesa. Qui i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti poiché era stata segnalata una lite tra cittadini stranieri. Giunti sul posto i militari hanno suonato il campanello nel mentre un uomo saltava da una finestra del primo piano e scappava verso il giardino. Dopo un breve inseguimento a piedi lo straniero veniva bloccato, sfortuna per lui, infatti, il carabiniere che gli è corso appresso è un appassionato di gare podistiche e quindi è sempre molto allenato. L’uomo, un cittadino tunisino di 26 anni, è stato identificato e trovato sprovvisto dei documenti di soggiorno, ma dai controlli è anche emerso che era inottemperante all’ordine del Questore di Terni di lasciare il territorio nazionale, emesso l’11 ottobre scorso. Per questo motivo il nordafricano veniva tratto in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma di via Radice per essere giudicato per direttissima nella mattinata di ieri. All’interno dell’appartamento i carabinieri rintracciavano altre due donne, un’italiana ed una tunisina, oltre al locatario, anche lui di origini tunisine. La donna straniera era con il permesso di soggiorno scaduto ed è stata quindi sottoposta ai provvedimenti di espulsione. Dai primi accertamenti sembra che la lite fosse nata per un debito non onorato da parte della donna nei confronti degli altri connazionali.
25/10/2006 ore 5:35
Torna su