21/11/2019 ore 14:51
Terni: Maria Grazia Cucinotta madrina della seconda edizione di "Cielo e Terra" il festival su popoli e religioni ideato da vescovo Vincenzo Paglia
Sarà Maria Grazia Cucinotta la madrina della seconda edizione di “Cielo e Terra”, il filmfestival popoli e religioni organizzato dall’Istituto di studi teologici e storico sociali della Diocesi di Terni Narni Amelia in collaborazione con il Comune di Terni, Umbria Film Commission e l’Istituto polacco di Roma. All’attrice siciliana sarà affidato domani alle 17 negli studios di Papigno il taglio del nastro della seconda edizione della kermesse cinematografica ideata un anno fa dal vescovo Vincenzo Paglia, presidente della Commissione Cei per l’ecumensimo e il dialogo, con la convinzione che i conflitti nascono sempre dall’ignoranza dell’altro, e che quindi la pace tra i popoli e il dialogo tra le religioni possano passare anche per l’arte cinematografica. Il festival si svolgerà a Terni dal 25 al 29 ottobre tra il Cityplex Politeama, il Cenacolo San Marco e il cinema Fiamma, con proiezioni, dibattiti, concerti e incontri con l’autore. L’inaugurazione è prevista all’interno degli studios cinematografici di Cinecittà e Roberto Benigni, alla presenza del vescovo Paglia, delle autorità locali, dei vertici di Cinecittà Umbria studios e del presidente dell’Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo Dario Vigano, che terrà una conferenza sul tema “Il cinema come luogo del dialogo interreligioso”.L’inaugurazione è prevista all’interno degli studios cinematografici di Cinecittà e Roberto Benigni, alla presenza del vescovo Paglia, delle autorità locali, dei vertici di Cinecittà Umbria studios e del presidente dell’Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo Dario Vigano, che terrà una conferenza sul tema “Il cinema come luogo del dialogo interreligioso”. Il pomeriggio si concluderà alle 19 con un concerto di musiche da film e canti africani e un brindisi augurale, mentre alle 20.30 inizieranno al Cityplex Politeama le proiezioni dei film in concorso con “Mary” di Abel Ferrara e “10 canoe” di Rolf De Heer. Tra gli ospiti attesi nei prossimi giorni, Pasquale Scimeca, che presenta, in concorso, “La passione di Giosuè l’ebreo”, il presidente della Comunità islamica Pallavicini, il presidente dei Giovani Ebrei Tobia Zevi e il presidente dei rabbini italiani Laras, che si confronteranno giovedì 26 ottobre sullo “Spirito di Assisi” (a vent’anni del primo incontro interreligioso voluto da Giovanni Paolo II) insieme a padre Alfredo Bucaioni, custode della basilica di Santa Maria degli Angeli e don Riccardo Mensuali della Comunità di Sant’Egidio. Le cinque giornate del festival vedranno poi la presenza di Marcello Colasurdo ed Enzo Decaro (che venerdì 27 ottobre si esibiranno in un concerto di tamurriate napoletane e canzoni scritte da Massimo Troisi), Liliana Cavani (che si confronterà sulla figura di Francesco d’Assisi con l’attore Fabio Bussotti, lo storico Alfonso Marini e la teologa Lilia Sebastiani) e Krzysztof Zanussi, che riceverà il premio alla carriera dalle mani di Jerzy Stuhr e parlerà del suo nuovo film “Il sole nero”, girato proprio negli studios di Papigno la scorsa primavera. Per tutta la settimana è inoltre allestita alla Camera di Commercio di Terni la mostra di opere grafiche di Stasys, inaugurata dallo stesso artista domenica scorsa.
24/10/2006 ore 18:20
Torna su