12/11/2019 ore 19:02
Terni: controlli a tappeto nell'ultimo week-end, nella rete di polizia e carabinieri oltre a ladri e malfattori è finito anche qualche ubriaco
Controlli a tappeto da parte delle forze dell'ordine in occasione dell'ultimo week-end. Il Questore di Terni, in attuazione di uno specifico piano di controllo straordinario del territorio, concordato anche con il sindaco di Terni Paolo Raffaelli e con le associazioni di categoria, ha disposto infatti servizi mirati alla prevenzione dei reati, sia nel centro cittadino che in periferia e nelle zone industriali, attraverso l'impiengo di uomini della Questura, della polizia stradale e dei carabinieri. Nella notte tra il 21 ed il 22 ottobre sono stati posti in essere intensi controlli per la prevenzione dei furti nella zona industriale di Maratta, una attenta vigilanza nella zona centrale della città, finalizzata alla prevenzione degli atti di vandalismo nel centro storico, e servizi di prevenzione delle cosiddette “stragi del sabato sera” nelle aree interessate al transito di giovani in uscita dai locali notturni. Nel corso dei servizi la Polizia di Stato ha controllato 185 autovetture e 467 persone di cui 10 stranieri. Un uomo è stato tratto in arresto perchè sorpreso a rubare all'interno di autovetture in sosta nel centro cittadino. Altre 7 persone sono state indagate, 4 di queste per guida in stato di ebbrezza, mentre 2 cittadini rumeni, un uomo di 37 anni ed una donna di 27 anni, sono stati fermati perchè ritenuti gli autori di un furto commesso presso una attività commerciale del centro storico. Un cittadino ternano di 20 anni è stato indagato per danneggiamento di alcune auto in sosta nella zona di Borgo Rivo. Gli stranieri, privi di permesso di soggiorno, sono stati muniti di decreto del Questore a lasciare il territorio nazionale. La Polizia Stradale ha svolto mirati servizi con l’utilizzo dell’etilometro, che hanno fatto registrare il controllo di 35 conducenti; 15 di questi sono risultati positivi allo screening, 11 hanno mantenuto un limite inferiore a quello previsto per il reato di guida in stato di ebbrezza mentre 4 di loro hanno fatto registrare un tasso alcolemico maggiore di 0.50 g/lt, previsto per il predetto reato e pertanto sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria. Nel contempo i giovani sono stati sollecitati a programmare le proprie serate aderendo al consiglio proposto dalla Polizia di Stato di prevedere ancora prima di entrare in discoteca o nel ristorante che una persona si astenga dal bere alcolici per poter essere poi idoneo alla guida.
23/10/2006 ore 15:15
Torna su