21/07/2019 ore 05:02
Contratto d'Area, l'assessore regionale alle Attività Produttive Mario Giovannetti rassicura tutti: i progetti avviati saranno realizzati
"I finanziamenti di oltre 7 milioni di euro destinati al ‘Contratto d’Area Terni-Narni-Spoleto’ non corrono alcun rischio": è quanto afferma l’assessore regionale alle attività produttive, Mario Giovannetti intervenendo in merito alle notizie sulla “presunta indisponibilità” delle risorse necessarie al finanziamento del programmi di sviluppo industriale ricompresi nel "Terzo protocollo aggiuntivo" al "Contratto d’Area Terni-Narni-Spoleto". "Possiamo assicurare - ha detto Giovannetti – che tutti i progetti avviati saranno realizzati. Le legittime preoccupazioni espresse in questi giorni da imprenditori ed istituzioni sono state scaturite, infatti, da prese di posizione di forze politiche che hanno diffuso un allarme ingiustificato". L’assessore Giovannetti spiega che "il contenuto dell’articolo 8 del decreto collegato al disegno di legge della Finanziaria 2007 si riferisce ad altre risorse del ‘Fondo per le aree sottoutilizzate’ ed alla riforma degli incentivi alle imprese, e non interessa in alcun modo gli stanziamenti del ‘Contratto d’area’ per i quali è intervenuta già nel 2004 un’apposita autorizzazione del Ministero dello sviluppo economico per la rimodulazione delle risorse. Ed assicurazioni in tal senso sono state fornite alla Regione dai vertici politico-amministrativi del Dicastero guidato dal Ministro Bersani, che hanno confermato la completa disponibilità delle risorse già assegnate, per le quali è imminente il completamento dell’iter amministrativo". La Regione Umbria infatti, in qualità di Responsabile unico del “Contratto d’Area” ha provveduto all’emanazione di apposito bando finalizzato alla selezione di programmi di investimento rilevanti per il territorio interessato. E in esito all’istruttoria tecnico-economica sono stati valutati positivamente 15 progetti che prevedono investimenti per complessivi 38,1 milioni di Euro, la creazione di 140 nuovi posti di lavoro a fronte di contribuiti di 7 milioni 336.600 euro. Nelle scorse settimane funzionari tecnici del Ministero dello Sviluppo economico hanno effettuato le verifiche in loco della disponibilità delle aree destinate agli insediamenti delle iniziative selezionate dall’istruttoria, redigendo quindi una relazione positiva che consente l’avanzamento nella procedura per la sottoscrizione del “III Protocollo Aggiuntivo”, e trasmettendo la medesima alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, titolare della fase conclusiva dell’iter contrattuale. "Attualmente – ha precisato Giovannetti - siamo in contatto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri per la fissazione della data di convocazione delle parti coinvolte per la materiale sottoscrizione del Contratto che dovrebbe intervenire nelle prossime settimane. Tutto ciò - ha concluso l’assessore - dimostra ancora una volta l’interesse e l’attenzione, concretamente documentabile, con la quale la Regione Umbria ed il Governo guardano alle problematiche ed alle prospettive di sviluppo dell’intera area".
16/10/2006 ore 5:41
Torna su