12/11/2019 ore 01:22
Narni Scalo: i carabinieri del Noe sequestrano in uno stabilimento chimico migliaia di tonnellate di materiale ritenuto inquinante
Migliaia di tonnellate di materiali considerati "rifiuti speciali", sono stati sequestrati dai carabinieri del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) presso un'azienda di Narni Scalo. Il corpo speciale dei carabinieri ha agito in collaborazione con i militari della locale stazione. Sulla vicenda vige il più stretto riserbo da parte degli uomini dell'Arma, e solo tra qualche giorno si avranno maggiori informazioni riguardo i termini di questa vicenda. Il materiale sequestrato non apparterrebbe alle categorie dei prodotti inquinanti considerati pericolosi, i carabinieri avrebbero posto sotto sequestro un grosso quantitativo di casse contenenti scarti di lavorazione di uno stabilimento impegnato nel settore chimico. Ma dalla direzione dell'azienda ci tengono a sottolineare che "quel materiale è stato erroneamente considerato uno scarto di lavorazione, poichè, per quello che ci riguarda esso è un sottoprodotto che avevamo stoccato nel piazzale in attesa di reimmetterlo nel ciclo produttivo". Nessun problema anche dal punto di vista ambientale, dunque: "assolutamente no – è stata la conferma dei responsabili dell'azienda presso la quale i carabinieri del Noe hanno effettuato il sequestro – perché si tratta di semilavorati che per le loro caratteristiche non hanno nulla di inquinante. Ci rimetteremo tuttavia al giudizio della Magistratura che valuterà nei prossimi giorni la situazione. Per quanto ci riguarda la nostra coscienza è più che a posto".
30/9/2006 ore 5:29
Torna su