18/07/2019 ore 13:10
Servizio idrico: ora c'è anche chi propone di sciogliere l'Aman per contenere i costi suggerendo di accorpare questo ente al Sii
“Sciogliere l’Aman e far confluire i servizi nel Sii per contenere costi e tariffe continuando a garantire i servizi al cittadino”. E’ quanto chiedono i Consiglieri provinciali, Torquato Petrineschi (Forza Italia) e Alfredo Santi (UDC) che in un comunicato stampa sottolineano la necessità di razionalizzare la gestione del servizio sul territorio narnese-amerino. “Le dichiarazioni del Presidente dell’Aman, Pietro Monzi – sostengono i due - sullo stato economico della società dimostrano l’assoluta necessità di semplificare il sistema di erogazione dei servizi, focalizzando l’attenzione sull’unico obiettivo reale, ossia la risposta alle necessità del territorio e l’erogazione dei servizi al cittadino. Volutamente non entriamo nelle tecniche gestionali del bilancio e nelle motivazioni addotte, le nostre considerazioni - osservano i due esponenti politici - sono politiche e si riferiscono all’utilità della permanenza della struttura di vertice, Presidente, Vice Presidente, Consiglieri di Amministrazione (con possibilità di allargamento recentemente deliberato) e consulenti di varia natura, confermando invece la validità dell’attività di operai, impiegati e direttore che quotidianamente offrono disponibilità e professionalità per il funzionamento del servizio. Il pagamento dei servizi di fornitura dell’acqua potabile e dello smaltimento delle acque reflue – concludono Petrineschi e Santi - è totalmente a carico dei cittadini, quindi la semplificazione tendente alla diminuzione del costo con l’aggregazione delle strutture in un’unica società provinciale avrebbe come naturale conseguenza il contenimento delle tariffe”.

10/10/2006 ore 11:33
Torna su