18/11/2019 ore 06:39
Terni: operazioni antidroga della Squadra Mobile hanno portato all'arresto di due ternani, un incensurato di 37 anni ed un pregiudicato di 32
Ancora due brillanti operazioni della Squadra Mobile di Terni nella lotta alla droga. Sabato scorso agenti della narcotici, mentre transitavano in piazza Dalmazia, hanno notato un uomo che cedeva ad un suo compagno una bustina, dentro alla quale si è poi scoperto che c’era dell’eroina. Alla vista degli agenti l’uomo, un 32enne ternano già noto alle forze dell’ordine e con numerosi precedenti per spaccio, ha ingoiato altre due confezioni di eroina ma questo non gli è bastato a evitare l’arresto. L’altro episodio è accaduto invece la notte scorsa in località Rosaro alla periferia della città dove in una villa, che gli agenti tenevano d’occhio da diverso tempo perché era stato segnalato un viavai di tossicodipendenti, è stato arrestato un cittadino ternano di 37 anni, incensurato. Erano circa le 1.30 quando i poliziotti, dopo un appostamento, hanno fatto irruzione nella villa all’interno della quale hanno trovato il proprietario, che di giorno mandava avanti una impresa di servizi della quale era titolare, ma anche un discreto quantitativo di cocaina, circa 50 grammi, con i quali sarebbe stato possibile confezionare non meno di 150 dosi da piazzare verosimilmente sul mercato ternano e pari ad un valore che supera i 10.000 euro. Accanto alla sostanza stupefacente la polizia ha anche rinvenuto un bilancino di precisione e della sostanza da taglio. Dagli accertamenti fatti è risultato che l'uomo, oltre a cedere la droga, la faceva consumare direttamente ai clienti nella sua abitazione.
25/9/2006 ore 16:38
Torna su