10/08/2020 ore 22:27
Terni: sabato 23 settembre "Giornata per la salvaguardia e la difesa del Creato"
Promossa dalla Conferenza Episcopale Umbra, a Terni sabato 23 settembre sarà celebrata la Giornata per la salvaguardia e la difesa del creato. Istituita per la prima volta quest’anno dalla Conferenza episcopale italiana, la giornata per la salvaguardia del creato intende sensibilizzare sulla questione ambientale e del degrado dell’ecosistema planetario, esaminandone i diversi aspetti come l’inquinamento, il mutamento climatico, crisi delle risorse idriche. La giornata è anche un momento d’incontro ecumenico, dato che tutte le chiese cristiane, nella “Carta Ecumenica”, hanno trovato un significativo accordo per promuovere tutte quelle iniziative tese alla salvaguardia del creato, a partire dalla loro comune preoccupazione per uno sfruttamento dei beni della terra che avviene senza tener conto del loro valore intrinseco, senza considerazione per la loro limitatezza e senza riguardo per il bene delle generazioni future. Sabato 23 settembre alle 10.30, a Palazzo Primavera sarà proiettato il film-documentario “L’incubo di Darwin” ambientato in Tanzania e che ripercorre le vicende iniziate negli anni '60, quando fu introdotta artificialmente nel Lago Vittoria una nuova specie di pesce, la 'Tilapia del Nilo', che in breve tempo ha provocato l'estinzione di quasi tutte le razze ittiche locali, ma che è diventato il prodotto più esportato in tutto il mondo, provocando al contempo seri problemi all’ecosistema e alla popolazione. Seguirà il dibattito moderato dal pastore battista Italo Benedetti al quale interverranno gli studenti degli istituti superiori della provincia. Alle 16, a palazzo Primavera, si terrà la tavola rotonda: “Salvaguardia del creato quale sviluppo sostenibile?” alla quale interverranno: mons. Vincenzo Paglia Vescovo di Terni Narni Amelia e presidente della commissione C.E.I. per l’Ecumenismo e Dialogo; Paolo Raffaelli Sindaco di Terni; il prof. Carlo Cirotto Docente di Istologia e citologia Università di Perugina; il prof. Simone Morandini Teologo cattolico – Venezia; il dott. Giorgio Karalis Direttore di “Italia Ortodossa”-Genova. Alle 18.30 presso il belvedere inferiore della Cascata delle Marmore si terrà una coreografia teatrale con musica e poesie a cura di Germano Rubbi. Domenica 24 Settembre: Celebrazione della giornata nelle chiese locali e parrocchie. La Giornata per la salvaguardia del creato è un momento forte di unione delle chiese cristiane che, in sintonia con le altre comunità ecclesiali europee, intende riaffermare l’importanza, anche per fede, della questione ecologica con tutte le sue implicazioni etiche e sociali. Il creato è un grande dono di Dio esposto a seri rischi da scelte di vita che possono degradarlo, rendendo insostenibile particolarmente l’esistenza dei poveri della Terra. E la responsabilità nei confronti del creato è un tema sul quale ultimamente tutte le confessioni hanno sentito la necessità di prendere posizione. Una questione sempre più centrale, anche perché mette in causa la concezione stessa della vita, del modo di organizzare l'esistenza sia personale che associata, e i cristiani sono implicati in prima persona in questa frontiera.



21/9/2006 ore 7:12
Torna su