22/10/2019 ore 20:51
Terni: notte da incubo per un giovane caduto in un dirupo con il proprio cane e salvato dopo molte ore da polizia e vigili del fuoco
E' stata una brutta avventura quella vissuta la notte scorsa da un ternano di 28 anni caduto accidentalmente in un dirupo nella zona di Piedimonte assieme al proprio cane. Il giovane è stato salvato grazie all'intervento della polizia e una squadra di vigili del fuoco. L'uomo è rimasto per gran parte della notte aggrappato ad un albero e con il proprio cane, un dogo argentino pesante una cinquantina di chili, in braccio e quindi in una situazione scomoda ancorchè pericolosa. A dare l'allarme è stato lo stesso giovane che con il prorprio cellulare è riuscito ad attivare i soccorsi. erano circa le 21 di ieri sera quando nella zona dove era avvenuto l'incidente sono prontamente arrivati due equipaggi della squadra volante e personale dei vigili del fuoco. Il buio e la zona impervia hanno impedito in un primo momento ai soccoritori di raggiungere il punto esatto dove era caduto il 28enne, cosicchè gli agenti hanno cercato di rassicurarlo attraverso il telefono. Il giovane affermava di essere allo stremo delle forze e di non sentire più le gambe. Verso l'1.30 la polizia, sparando alcuni colpi di pistola in aria per aiutare il ragazzo ad identificare il punto esatto presso il quale si trovavano i soccorritori, riusciva a raggiungerlo. I poliziotti si sono calati nel dirup utilizzando le corde fornite dai vigili del fuoco e una volta raggiunto il malcapitato lo hanno trovato in stato confusionale con ancora in braccio il cane. Erano le 6.45 quando il giovane e il suo cane sono stati finalmente tratti in salvo ed il ragazzo è statao preso in consegna dal personale del 118. Alle cure mediche sono dovuti ricorrere anche gli agenti intervenuti che hanno riportato escoriazioni e contusioni.

11/9/2006 ore 20:39
Torna su