17/11/2019 ore 16:48
Terni: giovane napoletano sorpreso a guidare senza patente, la zia prova a giustificarlo dicendo che il nipote la stava accompagnando in ospedale
Viene trovato alla guida di un'automobile e quando gli viene chiesto di mostrare la patente si inventa una storia assurda, adducendo motivi di emergenza che gli verbbero fatto dimenticare il documento a casa. "Mia zia si è sentita male e la stavo accompagnando all'ospedale. Per la fretta ho dimenticato di prendere la patente". Ma la patente non esisteva in quanto il giovane aveva addirittura meno di 18 anni e la zia, una donna originaria di Napoli che era seduta in auto a fianco del giovane, non era affatto malata. Il curioso episodio è accaduto in Viale Borzacchini a Terni. Qui, durante un posto di controllo effettuato dalla polizia, è stata fermata un’auto condotta da un giovane. Dal veicolo è subito scesa una donna la quale affermava di sentirsi male e che per questo motivo il nipote la stava accompagnando in ospedale. "Data l'urgenza - ha spiegato la donna - siamo usciti di corsa e mio nipote non si è ricordato di prendere la patente". Gli agenti non hanno creduto alla versione della donna ma comunque hanno scortato la vettura fino al pronto soccorso dell'ospedale ternano dove però la zia è stata subito dimessa in quanto i medici l'hanno trovata in ottima salute. La polizia aveva frattanto accertato che il giovane trovato alla guida dell'automobile, anch'egli residente a Napoli, doveva ancora compiere 18 anni. Ora, in base, alla legge, al giovane verrà comminata una sanzione amministrativa che può andare da 2.500 a 9.000 euro per guida senza patente, mentre per l'incauto affidamento della vettura, che è risultata di proprietà della zia, questa rischia di dovere pagare da 300 a 1.400 euro. Spetterà al Prefetto di Terni, al quale sono stati trasmessi i verbali della polizia, decidere l'entità delle sanzioni da applicare.
29/8/2006 ore 19:48
Torna su