28/11/2020 ore 16:07
Narni: le suore dell'Istituto Sant'Anna cercano aiuti economici per rimettere a posto le grondaie dell'antico monastero
Chiedono aiuto. Debbono ristrutturare parte delle grondaie ma non hanno i soldi per farlo e allora fanno appello al buon cuore dei narnesi affinché qualcuno dia loro una mano. Le suore dell’Istituto Sant’Anna, il cui monastero si trova lungo via Gattamelata, poco distante da piazza Galeotto Marzio, con le loro magre finanze non ce la fanno a sostenere tutte le spese necessarie a garantire il buon funzionamento dell’antica struttura ed allora stanno chiedendo dei contributi agli enti ma anche ai cittadini. “Dobbiamo rifare le grondaie del monastero, quelle poste sul lato del cortile – spiega Suor Giovanna Maria Cocco la Madre Superiora -, e poi dobbiamo fare anche altri lavori interni che ci permettano di mantenere la nostra casa di accoglienza sempre efficiente, ma non abbiamo il denaro necessario e allora stiamo bussando un po’ a tutte le porte”. Il monastero delle suore dell’Istituto Sant’Anna da qualche tempo, proprio per risolvere i problemi economici, è stato riadattato a casa di accoglienza che funziona come una pensione, modesta ed economica ma molto funzionale. Con l’avvio dei corsi universitari sono molti i ragazzi che si appoggiano al monastero ma non bastano questi introiti a coprire la cifra necessaria per garantire i costi di gestione di una struttura così grande. Da qui l’appello delle due suore rimaste a mandare avanti il monastero, con la speranza che qualcuno dia loro una mano. L’Istituto di Sant’Anna è stato in passato per molte generazioni di narnesi, luogo di formazione e di istruzione in quanto fino a qualche anno fa sede di scuola materna, elementare e media inferiore.
28/4/2006 ore 11:20
Torna su