04/12/2020 ore 11:34
Forza Italia: "Lo spostamento da S.Girolamo a via Tuderte della centralina di monitoraggio dell'aria non serve a niente"
No alle targhe alterne nel territorio comunale di Narni. A sostenerlo è Forza Italia che vedrebbe in un provvedimento del genere “un colpo all’economia cittadina e più in generale alla viabilità di tutta la conca ternana”. Secondo FI la decisione dell’assessorato all’ambiente della Provincia di Terni di spostare da San Girolamo a Narni Scalo la centralina di monitoraggio dell’aria equivarrebbe “a cercare ad ogni costo dei valori eccessivi di Pm10 tali da indurre il sindaco a dichiarare lo stato di emergenza e a decidere quindi di adottare il sistema delle targhe alterne anche nel nostro territorio. Tutto questo per dare seguito a quel protocollo d’intesa sottoscritto insieme alla Provincia dalla nostra solerte amministrazione”. Insomma, secondo FI, raddoppiare le centraline di rilevamento atmosferico a Narni Scalo “non serve a niente, se non a cercare il pelo nell’uovo, per tentare di giustificare delle possibili decisioni quali quelle della chiusura del traffico”. “Di centralina ne bastava una – si legge nel documento diffuso dal partito azzurro -, anche perché collocata in un punto dal quale è impossibile non rilevare eventuali innalzamenti dei valori di Pm10. Questa storia a noi non piace perché temiamo che porti verso la decisione di istituire il provvedimento delle targhe alterne, cosa che sarebbe oltremodo dannosa poiché sarebbe impensabile interdire al traffico via Tuderte, tanto per parlare di Narni Scalo, o altre vie cittadine. Significherebbe a strozzare l’economia locale e quella ternana in generale, perché le nostre strade costituiscono un nodo centrale per i collegamenti della parte bassa della provincia, con le località dell’alto Lazio e con lo stesso capoluogo”.
15/4/2006 ore 5:33
Torna su