13/11/2019 ore 10:50
Due giovani di Civita Castellana vengono denunciati dai carabinieri di Narni perchè sorpresi a rubare le tegole di una vecchia casa a Funaria
Rovinarsi la fedina penale per qualche decina di vecchie tegole. E’ accaduto a due giovani di Civita Castellana, uno dei quali addirittura minorenne, che un paio di giorni fa sono stati sorpresi dai carabinieri di Narni mentre stavano asportando le tegole dal tetto di una vecchia casa abbandonata lungo la strada di Funaria. I due, M.P. di 16 anni e A.F. di 28 entrambi incensurati e residenti nel Comune di Civita Castellana, erano intenti a togliere dal tetto di una vecchia conceria che si trova lungo la strada di Funaria poco distante dal ponte di Augusto, i vecchi coppi che erano rimasti ancora a coprire la struttura diroccata, quando si è trovata a passare per caso una pattuglia dei carabinieri di Narni. I militari hanno notato l’insolito movimento e si sono insospettiti nel vedere che i due giovani stavano caricando le tegole a bordo di una autovettura, quindi sono scesi e hanno chiesto ai due cosa stessero facendo. “Ci stiamo prendendo questi vecchi coppi – hanno risposto con aria innocente -, tanto la casa è abbandonata e non servono a nessuno, mentre noi sappiamo a chi poterli rivendere per guadagnarci qualche soldo”. La spiegazione non ha convinto i carabinieri che hanno chiesto ai due civitonici di seguirli in caserma dove il comandante ha provveduto ad approfondire la questione. Alla fine per i due è scattata una denuncia per furto e dovranno quindi presentarsi davanti al giudice per rispondere del reato commesso. I carabinieri hanno appurato che gli improvvisati ladruncoli avevano già caricato a bordo della loro autovettura ben duecento tegole che i due si apprestavano a trasportare presso qualche rivenditore di roba vecchia. Pare infatti che intorno a questo tipo di materiale edile esista un mercato piuttosto fiorente e dunque ai giovani denunciati non doveva esser parso vero salire sul tetto della vecchia conceria ed impadronirsi dei coppi in terracotta. Ma stavolta il colpo non è riuscito per il tempestivo quanto fortuito intervento dei carabinieri.
4/3/2006 ore 5:15
Torna su