12/11/2019 ore 14:11
Narni Scalo: diminuiscono i fondi per la rassegna "Le vie del Cinema" ma il Comune è già al lavoro per organizzare la dodicesima edizione
Diminuiscono i fondi per l’allestimento di “Narni, le vie del cinema”, la rassegna dedicata al cinema restaurato, organizzata dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, dal Comune di Narni e diretta da Alberto Crespi. Nonostante le ristrettezze economiche l’amministrazione comunale di Narni è tuttavia al lavoro per organizzare la dodicesima edizione della manifestazione che quest’anno avrà luogo dal 4 al 9 luglio. “Negli ultimi anni eravamo già stati costretti a tirare la cinghia – avvertono gli organizzatori – per effetto dei tagli che il Governo centrale aveva imposto sul versante delle iniziative culturali, ma l’anno scorso e quest’anno le cose sono ancora peggiorate perché dal ministero arriveranno meno fondi e quindi saremo costretti a trovare altrove i soldi necessari ad organizzare l’evento. Fondamentale sarà l’intervento degli sponsor ed il contributo che il Comune e la Regione saranno in grado di darci. Nonostante tutto stiamo lavorando intensamente per allestire ancora una volta un’edizione molto qualificata”. Ma il problema è anche un altro ed anche questo è di carattere economico. “Con la scarsità dei fondi che c’è sono sempre di meno coloro che si avventurano in progetti che riguardano il restauro di qualche pellicola del passato e siccome il nostro festival è nato per promuovere film che hanno subito un restauro, è facilmente comprensibile quali siano ogni anno le difficoltà a stilare una lista di pellicole da inserire nel programma”. Ed infatti a cinque mesi dall’evento, del programma non c’è ancora traccia e sono gli stessi organizzatori a confermarlo: “Non è stato ancora deciso nulla, né riguardo al genere dei film che proietteremo né al cast degli ospiti che con la loro presenza animeranno le serate, anche perché si tratta di personaggi che sono direttamente collegati al film in programma. Il direttore della manifestazione Alberto Crespi ed il regista Giuliano Montaldo che dalla prima edizione ha sempre qualificato con la sua presenza l’organizzazione del festival, stanno lavorando sodo e tra qualche giorno saranno in grado di dirci i titoli dei film che costituiranno il cartellone della prossima edizione della rassegna”. La manifestazione ha sempre riscosso un grande successo, non solo nel comprensorio di Narni ma anche altrove, tanto che il Ministero dei Beni Culturali la considera come una delle rassegne cinematografiche più importanti ed è per questa ragione che la sostiene economicamente. I cittadini narnesi si sono abituati a questo evento che da dodici anni caratterizza il programma delle attività culturali estive del Comune ed ogni sera gremiscono massicciamente il parco dei Pini dove vengono proiettati i film.
22/2/2006 ore 4:55
Torna su