20/11/2019 ore 03:22
Ponte San Lorenzo: dalla riunione tra amministratori e cittadini non è emerso niente di nuovo. L'ecoisola si farà nel punto stabilito dal Comune?
Alla fine le posizioni sono rimaste le stesse. Ma almeno i toni si sono leggermente abbassati. La vicenda riguardante la costruzione di una “ecoisola” all’ingresso della frazione di Ponte San Lorenzo, si arricchisce dunque di un nuovo capitolo, ma la faccenda sembra ancora lontana dalla sua conclusione. Venerdi sera nei locali del centro civico di Ponte San Lorenzo c’è stata una riunione che si è protratta fino all’una di notte e che ha visto la partecipazione del sindaco e dell’assessore all’ambiente, del direttivo della “Assemblea territoriale Narni Est”, e di un gran numero di cittadini. La discussione non ha di fatto portato ad alcuna conclusione importante: i promotori della sottoscrizione (circa 560 persone) hanno ribadito il loro “No” alla realizzazione della piattaforma ecologica all’ingresso del paese “e soprattutto davanti alla chiesa ed in un punto dove tra poco sorgerà il nuovo complesso scolastico del paese”, gli amministratori hanno nuovamente spiegato che quel sito era stato individuato da tempo e che è inserito nei dettami del Piano Regolatore. “Quello che potremo fare – hanno spiegato – è di interrare il compattatore che dovrà contenere i rifiuti, in modo da creare un impatto visivo limitato”. L’incontro è servito a chiarire meglio gli aspetti tecnici della questione, gli amministratori, infatti, hanno fatto vedere alla gente di Ponte San Lorenzo le immagini di come sarà la piattaforma ecologica una volta realizzata. E qualcuno si è pure convinto che alla fine il “mostro” non sarà poi così brutto come lo si era immaginato.
20/2/2006 ore 11:12
Torna su