19/07/2019 ore 02:02
Narni: è iniziata l'attività dei consigli direttivi delle nuove assemblee territoriali
Le assemblee territoriali vanno avanti. Le feroci critiche con le quali anche di recente sono state portate in merito all’utilità di queste nuove “circoscrizioni” agli amministratori comunali dall’opposizione, sembrano proprio non interessare gli addetti ai lavori. Così qualche giorno fa c’è stato il primo incontro ufficiale in comune tra i presidenti delle assemblee e gli amministratori narnesi. L’occasione è servita per fare il punto della situazione e per stabilire tempi e modalità relativi alla fase di avviamento delle nuove circoscrizioni comunali. Si è parlato anche di aspetti materiali e della necessità di trovare, per ognuna delle cinque assemblee, una sede idonea, capace di ospitare i consiglieri e di ricevere i cittadini. Ognuno ha fatto delle proposte e gli amministratori si sono detti pronti a soddisfarle. Ma l’attività vera e propria dei nuovi organismi comincerà formalmente con l’interessamento da parte di ogni assemblea di aspetti urbanistici ed amministrativi riguardanti il territorio di competenza. Va ricordato che esso è stato suddiviso in cinque aree: Narni centro (Testaccio, Santa Lucia, Itieli, Sant’Urbano e Altrocanto) con presidente Angelo Valle, Narni Scalo (Ciliano,, La Quercia e Capitone) con presidente Carlo Burocchi, Narni Est (Ponte San Lorenzo, San Faustino, çonte Aia), con presidente Marco Ricci, Narni Sud (Vigne, Schifanoia, Borghesia, Gualdo, Guadamello e San Vito), con presidente Stefano Di Deodato e Narni Ovest (San Liberato, Taizzano, Montoro), con presidente Tiziana Carlini.
15/1/2006 ore 10:20
Torna su