19/07/2018 ore 19:04
Narni: presentata la 50esima edizione della Corsa all'Anello, iniziato il count down in vista del 24 aprile
Su il sipario sulla 50esima edizione della Corsa all’Anello che inizierà martedì 24 aprile con la lettura del bando e l’apertura delle osterie e si concluderà domenica 13 maggio con la gara equestre al San Girolamo. L’edizione 2018, che presenterà un cartellone ricco di eventi, oltre 100, è stata presentata stamattina a Palazzo dei Priori alla presenza del sindaco di Narni Francesco De Rebotti, del vice presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli, dell’assessore comunale alla Corsa all’Anello Silvia Bernardini e di Carlo Capotosti e Federico Montesi, rispettivamente segretario generale e responsabile della segreteria delle pubbliche relazioni dell’Ente Corsa all’Anello. “Siamo qui a presentare – ha affermato Paparelli - il programma della Corsa all’Anello giunta al traguardo della 50ma edizione. Un traguardo di cui vorrei sottolineare l’importanza e che sta a significare il grande lavoro che è stato compiuto e che ancora continua da parte di tutti i numerosi volontari che contribuiscono ogni anno alla riuscita di tutti i numerosi eventi previsti. La città di Narni in questi giorni si prepara per mostrarsi al meglio alle migliaia di turisti che arrivano ogni anno a vivere l’emozione del Medioevo narnese”. “Anche quest’anno – ha aggiunto il sindaco Francesco De Rebotti – la Corsa all’Anello aprirà la stagione primaverile ed estiva degli eventi in Umbria. L’importanza del traguardo raggiunto dà ancora più valore alla nostra festa che oggi più che mai guarda al futuro. Vorrei ringraziare tutti coloro che lavorano per la buona riuscita della manifestazione e che anche quest’anno daranno vita ad una serie di appuntamenti che renderanno la nostra città ancora più attrattiva”. Quest’anno – ha spiegato l’assessore Bernardini – abbiamo messo in campo un piano di sicurezza ben strutturato. Ci hanno fatto i complimenti e sappiamo che verrà preso come esempio da altre manifestazioni in Umbria. Questo ci riempie d’orgoglio, perché abbiamo messo in piedi una macchina davvero ambiziosa, fatta di professionisti ma anche di volontari formati proprio in questo ambito. Ci impegneremo al massimo, perché tutto funzioni alla perfezione”.
21/4/2018 ore 0:30
Torna su