12/12/2017 ore 13:18
Ternana sprecona anche a Foggia, segna, illude, poi si fa raggiungere (1 a 1) dai padroni di casa
La Ternana continua a vestire i panni della "Befana" e così come era giù successo in occasioni precedenti, anche allo "Zaccheria" confeziona il suo bel regalo e lo consegna al Foggia. Le Fere avevano cominciato benissimo la partita, andando in vantaggio (tiro da fuori di Tremolada) dopo 4 minuti e riuscendo a controllare senza particolari problemi gli avversari. Non solo: nel primo tempo i rossoverdi hanno avuto addirittura un paio di limpide occasioni per raddoppiare, ma non sono stati capaci di sfruttarle. Nella ripresa è arrivata, puntuale, la "punizione" degli avversari che sono dapprima riusciti a pervenire al pareggio, poi hanno anche avuto delle buone occasioni per vincere. Insomma, quel punto che alla vigilia poteva anche stare bene alla Ternana, oggi viene accolto a collo storto dai tifosi che, loro malgrado, hanno dovuto, ancora una volta, restare a bocca asciutta per quanto riguarda la vittoria. A rimetterci, dopo questa ennesima ocasione buttata via, è la classifica, che, per effetto del misero punto conquistato, vede le Fere galleggiare ancora in fondo alla classifica, ed occupare una posizione che, ad oggi, vorrebbe dire Serie "C".
Foggia (4-3-3): Guarna; Loiacono, Camporese, Coletti, Celli (7′ s.t. Empereur); Gerbo, Vacca, Agazzi; Chiricò (28′ p.t. Calderini), Mazzeo (20′ p.t. Fedato), Beretta. All. Giovanni Stroppa
Ternana Unicusano (4-2-3-1): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Vitiello; Defendi, Paolucci; Carretta, Tremolada, Finotto (35′ s.t. Angiulli); Albadoro (14′ s.t. Montalto, 30′ s.t. Candellone). All. Sandro Pochesci
Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce
Reti: 4′ p.t. Tremolada, 19′ s.t. Beretta
Note: Angoli 8 a 5. ammoniti Gasparetto, Carretta e Agazzi.
(Foto presa dal sito ufficiale di Ternana Unicusano)
18/11/2017 ore 18:29
Torna su