18/11/2017 ore 13:06
Terni: domenica 22 ottobre gli iscritti a FdI-An votano per eleggere i delegati "Grandi elettori"
Stagione di congressi per Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. Il partito di Giorgia Meloni sarà impegnato domenica 22 ottobre, dalle 9,30 alle 20, presso l’Hotel Garden di Terni, nell’elezione dei delegati “Grandi elettori” per l’assise congressuale nazionale che si terrà a Trieste nel mese di dicembre. Da questo appuntamento uscirà la nuova organizzazione del partito e le linee guida per le ormai imminenti elezioni politiche del 2018. Un movimento politico, quello della Meloni - ricordano gli organizzatori - che in questi anni in provincia di Terni ed in Umbria in generale, è cresciuto in percentuali ed eletti in tutte le elezioni alla quali ha partecipato e che oggi può contare su una schiera di amministratori praticamente in tutti i municipi più importanti. "Ci stiamo preparando per grandi sfide - commenta la portavoce provinciale Eleonora Pace- , con una nuova classe dirigente che in questi anni è cresciuta in numeri e qualità e siamo certi che anche questa fase congressuale sarà occasione di allargamento della base e della partecipazione. Il nostro territorio ha visto ovunque Fratelli d’Italia essere punto di riferimento di buon governo o di opposizione, a seconda delle circostanze, senza mai far prevalere egoismi e lavorando incessantemente per creare in ogni circostanza l’unità delle forze politiche e civiche alternative al Pd ed ai suoi alleati. Vogliamo continuare - insiste la Pace -, a lavorare tenacemente verso questa direzione a partire da questo congresso, con una particolare attenzione alla città di Terni che sta affondando di fronte alla incapacità dell’attuale amministrazione e ad un PD incurante della crisi in cui versa la città e concentrato solo sulle lotte interne di potere. Le dinamiche nazionali saranno al centro di tutte le assise preparatorie al Congresso di Trieste, che dovrà decidere in merito a programmi ed alleanze che impongono chiarezza. I temi della sovranità, della libertà, della sicurezza dei cittadini, dell’immigrazione incontrollata, dell’ordine e della legalità del lavoro, della solidarietà e tanti altri saranno oggetto dei nostri approfondimenti in e formeranno le basi del nostro programma da presentare agli italiani. Non siamo disponibili ad inciuci, larghe intese o governi di responsabilità nazionale con la sinistra di qualunque tipo – sottolinea la portavoce di Fratelli d’Italia -. Chi aveva a cuore la stabilità degli esecutivi, la chiarezza della proposta politica ed una chiara maggioranza di governo da proporre agli italiani avrebbe dovuto evitare di votare una legge elettorale tanto idiota quanto subdola. Questa è la strada che percorreremo e che il congresso nazionale sancirà con la partecipazione ed il contributo anche dei delegati eletti in provincia di Terni". Potranno partecipare ai lavori del congresso ed eleggere i vari delegati tutti gli iscritti a Fratelli d’Italia ma anche coloro che pur non iscritti, sottoscrivano il “Manifesto dei valori “ e versino la quota stabilita dal regolamento.
21/10/2017 ore 11:10
Torna su