18/11/2017 ore 13:06
Nevi (FI) chiede di affrontare il tema riguardante "i disservizi del trasporto sanitario in Umbria"
Ha chiesto, attraverso una lettera inviata al presidente della Terza commissione, competente in tema di sanità, la convocazione urgente di un tavolo con i vertici del servizio del 118 in Umbria. Oggetto della missiva è quello di affrontare l'argomento riguardante i "disservizi del trasporto sanitario". Autore dell'iniziativa è il consigliere regionale Raffaele Nevi (FI), il quale si dice "quanto meno perplesso dalle dichiarazioni dell'assessore Luca Barberini, riprese dalla stampa, sulla presunta efficienza del servizio del 118 in Umbria". "Probabilmente – aggiunge Nevi - l'assessore non sa che oltre ai dati di certo non positivi riguardanti la mobilità sanitaria umbra (i quali mostrano come i nostri concittadini preferiscano ricevere le cure fuori dalla regione) anche il servizio del 118 presenta delle criticità non irrilevanti. Prova ne è l'episodio avvenuto qualche tempo fa nel comune di Avigliano Umbro quando un uomo colto da malore, poi purtroppo risultato fatale, ha dovuto attendere circa mezz'ora l'arrivo del mezzo di soccorso, proveniente da Amelia, nonostante proprio ad Avigliano esista una postazione di ambulanze. Il motivo di tale disservizio – conclude - è stato il fatto che l'ambulanza operativa ad Avigliano Umbro era impegnata a svolgere un trasferimento ospedaliero da Amelia a Terni. Ebbene, questo episodio ha messo in luce un problema davvero serio legato al trasporto ospedaliero in Umbria".
24/10/2017 ore 10:58
Torna su