18/11/2017 ore 13:05
Terni: le forze dell'ordine passano al setaccio la città, controllate auto, persone e locali pubblici
Quattro i controlli interforze da mercoledì a sabato, attuati dalla Polizia di Stato, con il personale della Squadra Volante, della Mobile, della Divisione Amministrativa per quanto riguarda la Questura, e con equipaggi della Polizia Ferroviaria, del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche di Perugia e unità cinofile della Scuola di Nettuno della Polizia di Stato, insieme all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e alla Polizia Locale. L’attività ha riguardato i centri di aggregazione giovanile, come i parchi e le vie del centro storico durante le ore serali e notturne, la stazione ferroviaria e zone limitrofe, con particolare attenzione ai passeggeri provenienti da Roma e da Foligno, l’area del Foro Boario, che è stata peraltro bonificata dai materiali ingombranti, utilizzati dalle ragazze nigeriane che si prostituiscono in quella zona, e i locali pubblici frequentati per lo più da cittadini stranieri. Attività di prevenzione e contrasto, perciò, allo spaccio, al pendolarismo criminale, all’immigrazione clandestina, al degrado urbano e alle violazioni amministrative, come disposto in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, controlli finalizzati a garantire una migliore vivibilità della città e a tutelare l’incolumità dei suoi abitanti con la collaborazione di tutte le realtà del territorio, concretizzando nella realtà il concetto di “sicurezza partecipata”, come espresso dal nuovo Prefetto di Terni, il dr. Paolo De Biagi, con l’obiettivo di garantire una convivenza serena e pacifica.
In totale, sono state identificate 178 persone, sono stati controllati 85 autoveicoli, 19 locali pubblici e attuati 3 posti di controllo. Al momento, sono al vaglio della Polizia Locale e della Divisione Amministrativa della Polizia di Stato varie situazioni di irregolarità nei confronti della normativa vigente, riscontrate in alcuni locali pubblici, per l’adozione dei relativi provvedimenti. Durante il servizio, grazie al fiuto dei cani antidroga Enduro e Neki, dentro un cestino in piazza della Meridiana, è stato rinvenuto un pacchetto contenente 8 involucri di sostanza stupefacente, risultata poi in seguito essere hashish, del perso di oltre 30 grammi. Da un rapido accertamento, gli agenti sono risaliti al responsabile che se ne era appena disfatto: un giovane ternano che è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio. Quattro i cittadini stranieri, risultati non in regola con le norme sul soggiorno, che sono stati messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione; patente ritirata per un 19enne che è stato controllato alla guida dell’auto e trovato dal personale operante in stato psicofisico alterato, avendo assunto sostanze stupefacenti, come risultato dalle analisi cliniche effettuate, e un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo.
25/9/2017 ore 13:19
Torna su