12/12/2017 ore 13:12
Le Fere "bucano" la prima partita importante e si fanno eliminare (0 a 1) dal Trapani
Solo un assaggio. La Ternana si affaccia sul palcoscenico ufficiale della Coppa Italia, saluta il suo pubblico e se ne torna nei "camerini". Le Fere, infatti, per uscir di metafora, hanno affrontato al Liberati il Trapani (Lega Pro) ed hanno perso per uno a zero. Quindi, loro malgrado, vengono eliminate. Vittoria meritata quella dei siciliani che hanno dimostrato di essere più squadra della Ternana. I rossoverdi sono apparsi piuttosto fragili sia in attacco che in difesa, mostrando delle preoccupanti lacune. Non vogliamo in alcun modo essere pessimisti, ma se la Ternana vista al Liberati in questa prima gara "importante", sarà la stessa che si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie B, i tifosi rossoverdi hanno di che preoccuparsi. La società parla da tempo di rinforzi. Si tratta di vedere quanti (e quali) giocatori arriveranno. Di sicuro con questi calciatori, volenterosi ma inesperti, appare difficile se non impossibile, affrontare la serie cadetta.
Ternana Unicusano (3-5-1-1): Plizzari; Valjent (33’pt Carretta), Marino, Signorini; Sernicola (14’st Ferretti), Varone (42’st Montalto), Paolucci, Defendi (Cap.), Favalli; Tiscione; Albadoro. A disp.: Bleve, Di Paolantonio, Di Sabatino, Zanon, Bordin, Capitani, Canalicchio, Franchini. All.: Sandro Pochesci.
Trapani (4-3-3): Marcone; Fazio, Pagliarulo (Cap.), Silvestri, Visconti; Marracchi (36’st Aloi), Taugourdeau, Fornito; Ferretti, Murano (47’st Rizzo), Canotto (26’st Reginaldo). A disp.: Pacini, Bajc, Sparacello, Canino, Sammartano, Steffé, Ferrara. All.: Alessandro Calori.
Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta.
Assistenti: Pasquale Cangiano e Pasquale Capaldo (Napoli).
IV Ufficiale: Federico Dionisi (L’Aquila).
Marcatori: 41’st Murano
Note: serata caldissima. Sugli spalti presenti più di 4.000 spettatori)
6/8/2017 ore 23:52
Torna su