12/12/2017 ore 13:06
Il Trapani insegna alla Ternana come si deve fare per salvarsi, rossoverdi sempre più soli in fondo alla classifica
La Ternana, che si appresta a ricevere l'Avellino per quella che si presenta, ancora una volta, come la partita da "ultima spiaggia", dovrebbe prendere lezione dal Trapani. I siciliani sono una delle squadre più in salute di questa seconda parte del torneo e con la straordinaria vittoria ottenuta sabato sera a Benevento (3 a 1), sta dimostrando come si deve comportare una squadra che vuole salvarsi. Che l'atteggiamento dei siciliani sia quello giusto lo dimostrano i punti accumulati nelle utlime gare dalla squadra di Calori. Punti che sono la giusta conseguenza delle prestazioni offerte. Insomma Trapani da prendere a modello e Ternana che merita solo di essere criticata per gli errori fatti e per quelli che continua a fare, in barba alle 'promesse' fatte da tecnici e giocatori, che rimandano sempre al turno successivo la volontà di cambiare registro. Con l'ennesima vittoria del Trapani i rossoverdi si sono ulteriormente allontanati dalla penultima in classifica che è il Pisa, ora distante quattro punti ma con una gara da giocare. Se la Ternana dovesse battere l'Avellino domenica al "Liberati", la squadra di Liverani salirebbe a quota 29 punti e dal punto di vista matematico continuerebbe ad alimentare delle piccole ambizioni legate alla possibilità di riagganciare le squadre che la precedono e tentare in questo modo di sperare nei "play-out". Sarebbe in ogni caso un prolungamento di quella "agonia" che dura ormai da troppe settimane. Ormai la mente di tutti è rivolta alla Lega Pro e nessuno a Terni crede più nei "miracoli". Perchè immaginare questa "Ternana" capace di infilare una serie di vittorie che le permettano di risalire la china è davvero un miracolo. Roba che nel calcio non esiste. Amen.
26/3/2017 ore 3:52
Torna su