09/12/2019 ore 07:08
Terni: ventiduenne cerca di violentare una donna di 50 anni, viene riconosciuto e denunciato
Avrebbe tentato di violentare una donna di 50 anni di origini tunisine. Un'accusa pesante che gli è costata una denuncia. L'uomo, un marocchino, è stato anche denunciato per essere risultato un "clandestino". Ad individuare lo straniero, un 22enne, sono stati gli agenti della Squadra Volante della questura di Terni. La donna, in stato di alterazione per abuso di sostanza alcoliche e stupefacenti, la sera del 23 gennaio scorso sarebbe stata aggredita da un ragazzo arabo che dopo averla palpeggiata le aveva usato violenza spogliandola e tentando di avere con lei un rapporto sessuale. Alle grida della donna era intervenuto il figlio di questa che aveva fatto fuggire l’uomo. Dagli accertamenti esperiti sul posto la polizia ha accertato la presenza di un sistema di videosorveglianza che aveva ripreso la scena. Grazie a questo è stato possibile agli investigatori di acquisire le immagini dell’aggressore. Il 29 gennaio, nel corso di servizi finalizzati al rintraccio dell’uomo, i componenti di un equipaggio della Volante hanno riconosciuto in un giovane l’uomo ripreso dalle telecamere qualche giorno prima. Il giovane è stato fermato insieme ad un connazionale e successivamente riconosciuto dalla vittima dell’aggressione sessuale, è stato così identificato. Si tratta di un cittadino marocchino di 22 anni, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale. L’altro uomo, anch’egli marocchino di 21 anni, è risultato essere residente in provincia di Brescia ed a suo carico sono emersi precedenti per ricettazione ed in materia di stupefacenti. Su disposizione del Pm Tullio Cicoria, il responsabile dell’aggressione sessuale è stato denunciato in stato di libertà per violenza sessuale aggravata. Il marocchino è stato anche denunciato in quanto clandestino sul territorio nazionale, mentre l’altro giovane è stato denunciato per spaccio di modica quantità di sostanza stupefacente, essendo stato trovato in possesso di 5 grammi di hashish già divisi in dosi. A carico di quest’ultimo è stata inoltre proposta l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.
2/2/2017 ore 13:21
Torna su