12/12/2019 ore 17:44
Terni: petardo gli scoppia in mano nella notte di Capodanno, amputato un dito ad un diciassettenne
Ci ha rimesso la falange di un dito il 17enne ternano rimasto ferito la notte di San Silvestro. Il ragazzo stava festeggiando l'arrivo del nuovo anno ed era intento, evidentemente, ad accendere dei petardi quando uno di questi gli è scoppiato in mano. Si è capito subito che oltre al forte spavento la deflagrazione aveva anche provocato dei danni molto seri, così i presenti non hanno esitato ad accompagnare il giovane al "Santa Maria" di Terni. Qui è stato visitato dai medici del pronto soccorso i quali non hanno potuto fare altro che amputargli parte del dito di una mano. I danni provocati dallo scoppio, evidentemente, erano stati molto seri ed era impossibile procedere diversamente. Così il chirurgo ha provveduto ad effettuare l’amputazione della terza falange del dito medio di una mano del giovane. Per il resto la nottata e le prime ore della mattinata al pronto soccorso di Terni sono scorse abbastanza tranquille. Segno che anche nel nostro capoluogo è stato recepito da molti l'invito a fare un uso consapevole dei "botti". Chi a mezzanotte era a Terni riferisce di avere udito come avviene ogni anno un crepitio continuo di spari, segno evidente che la passione dei ternani per i botti non è scemata. La gente, a forza di leggere o ascoltare appelli, deve avere acquisito però una maggiore consapevolezza dei rischi che si corrono quando si maneggiano giochi pirici di qualsiasi tipoe quindi si è comportata di conseguenza, ovvero usando la massima prudenza.
1/1/2017 ore 14:30
Torna su