12/11/2019 ore 22:48
Presentata a Palazzo Spada la nuova Ternana, Longarini ringrazia il comune ma si lamenta dello scarso pubblico
C'erano tutti alla presentazione della nuova Ternana. Dal sindaco e l'assessore allo Sport, al "patron" della società rossoverde Simone Longarini. Oltre alla squadra ed al team dei tecnici. All'appuntamento, presso la sala consigliare di Palazzo Spada, c'era anche un nutrito numero di tifosi. Questi hanno sottolineato con degli applausi i vari momenti. A prendere la parola è stato il sindaco Leopoldo Di Girolamo, il quale ha rimarcato l'importanza che la Ternana ha nel tessuto sociale della città. "La squadra - ha detto il primo cittadini - rappresenta storicamente la città. Lo dico ai nuovi giocatori, il legame fra la città e la squadra è fortissimo e lo avete percepito già dalle prime partite. Basti ricordare che la squadra in origine era formata dai lavoratori della nostra azienda e giocava nel campo dell’acciaieria. La fabbrica, insieme alla Cascata delle Marmore e a San Valentino, sono i cardini della nostra città. Siamo sicuri che, grazie all'impegno confermato dalla famiglia Longarini, quello del nuovo tecnico e delle forze acquisite, la Ternana sarà in grado di disputare un campionato che potrà toglierci delle soddisfazioni. Ringrazio Simone Longarini per l'impegno profuso fino ad ora”. Longarini ha parlato poco, ma in quel poco ha detto cose assai importanti. "Ringrazio il sindaco - ha detto -, perché in questi ultimi mesi mi hai dimostrato tutto il suo attaccamento ai nostri colori, comprendendo le difficoltà che abbiamo come società, in un contesto dove stagione dopo stagione gli sponsor spariscono e le presenze calano. In un contesto come questo, sentire il calore dell'amministrazione è fondamentale". L'amministratore unico ha aggiunto: "Oggi sono state messe a frutto le esperienze del passato. Ci siamo affidati - ha detto riferendosi a Benny Carbone -, ad un manager con ampissimi poteri". Poi una battuta polemica: "quella di oggi è una giornata di festa, non voglio rovinarla tornando su quello che è successo ad agosto. Ci sarà tepo per parlarne. Quello che ho scritto nella lettera aperta rappresenta solo la punta dell’iceberg”. Poi è toccato al capitano Biagio Meccariello, presentare uno ad uno i suoi compagni. Applausi per tutti da parte dei tifosi presenti, in particolare quando è arrivato il turno di Falletti, Petriccione ed Avenatti. Mister Benny Carbone ha ringraziato tutti "per l'accoglienza ricevuta. Speriamo che questa presentazione - ha aggiunto - che sembra in famiglia sia di buon auspicio per una settimana che si concluderà con un appuntamento importante perché la città ne ha bisogno”. E' arrivato, dunque, il momento della presentazione delle maglie. Poi la squadra è uscita dalla sala ed è salita di nuovo sul pullman. Tecnici e giocatori sono andati a pranzo insieme in un ristorante nei pressi dello stadio "Liberati", prima di tornare ad allenarsi. Sabato c'è il derby e nessuno di loro se ne è dimenticato.
5 allegati
14/9/2016 ore 15:16
Torna su