21/05/2019 ore 20:32
Terni: trovato il cadavere di Sandro Bellini, era in fondo al fiume Velino. L'uomo stato ucciso
Lo hanno trovato. Il cadavere del povero Sandro Bellini era nel Velino, a poca distanza da dove era stata rinvenuta la sua auto bruciata volontariamente da qualcuno. L'uomo, su questo non sembrano esserci dubbi, stato ucciso da qualcuno. I carabinieri del comando provinciale di Terni, dopo indagini serrate, sono arrivati a scoprire il corpo dell'uomo immerso nell'acqua del fiume reatino. Sarebbero stati i cani "molecolari" a condurre gli inquirenti verso il fiume. Gli animali avrebbero fiutato delle tracce riconducibili al 44enne ucraino arrestato ieri sera dai militari e ritenuto l'omicida del povero Bellini. In casa dello straniero sarebbero stati trovati degli indumenti che contenevano tracce di sangue dello scomparso. Alla fine il cerchio si stretto intorno all'ucraino, sul quale pende un'accusa pesantissima: quella di omicidio volontario, incendio aggravato e occultamento di cadavere. I motivi ch potrebbero avere indotto l'uomo, ammesso che venga poi riconosciuto colpevole dell'omicidio, ad uccidere Sandro Bellini, sarebbero di natura passionale. Gli inquirenti stanno mettendo insieme tutti i tasselli riguardanti la vita della vittima. Le sue frequentazioni sentimentali in modo particolare vengono passate al setaccio.
29/5/2016 ore 12:43
Torna su