14/11/2019 ore 09:51
Terni: il barista si rifiuta di dargli da bere, lui si altera, poi minaccia di morte gli agenti
Ancora un episodio legato al diniego di dare da bere nei locali a persone già visibilmente alticce. E' successo a Terni e l'episodio ha per protagonista un rumeno di 30 anni. Lo straniero, stando a quanto riferiscono dalla questura, ieri pomeriggio è entrato nel bar della stazione e qui si sarebbe alterato dando in scandescenze. All'uomo, residente a Foligno, non sarebbe stato servito da bere in quanto lo stesso dava segni di ubriachezza. Dal momento che insistiva e mnolestava i presenti, il barista ha chiamato il 113. All'arrivo della pattuglia il rumeno, anzichè calmarsi, si è scagliato contro gli agenti ferendoli: uno ne avrà per 7 giorni e l’altro per 10. “Vi apro dallo stomaco fino alla gola con la mia Katana”, avrebbe urlato l'uomo ai poliziotti. Solo con l’ausilio di una seconda Volante si è riusciti a bloccarlo ed a condurlo in questura. Dai controlli effettuati è risultato che il 30enne ha dei precedenti per reati analoghi commessi a L’Aquila. E' stato arrestato per resistenza, lesioni e minacce aggravate a pubblico ufficiale e messo a disposizione del Pubblico Ministero Raffaele Pesiri che ha disposto il processo per direttissima per questa mattina.
24/5/2016 ore 13:33
Torna su