21/05/2019 ore 21:14
Terni: scoperta una serra dove veniva coltivata marijuana, arrestati due incensurati di 48 e 53 anni
Aveva allestito una vera e propria “serra” all'interno della sua abitazione. L'impianto veniva utilizzato per coltivare marijuana. Due ternani, uno di 48 e l'altro di 53 anni, incensurati, sono finiti in carcere. A scoprire la serra sono stati i carabinieri della compagnia di Terni, coordinati dal capitano Dario Allegretti. Un equipaggio della stazione dei carabinieri di Terni, verso le 4 di stamattina, in una via poco lontana dal centro storico, ha controllato un’utilitaria con a bordo un operaio 48enne ed un suo amico, libero professionista di 53 anni, entrambi ternani. Il conducente ha detto ai militari che stava accompagnando a casa l’amico. Gli uomini dell’Arma, seguendo evidentemente il loro intuito, hanno deciso di approfondire i controlli nei confronti dei due soggetti. La perquisizione personale consentiva così di scoprire che il 48enne aveva con se 5 grammi di marijuana, uno spinello, dei semi di canapa, un grinder ed un coltello a lama lunga. Tanto è bastato a far scattare la perquisizione presso le abitazioni dei due. In casa del 53enne, nascosti nel doppio fondo della scrivania della camera da letto, venivano così sequestrati 130 grammi di hashish, in parte in ovuli ed altri in pezzi, 100 grammi di marijuana, contenuti in vari barattoli di vetro e metallo, nonché un bilancino meccanico. Ma la vera sorpresa attendeva i militari a casa del 48enne, nella zona di Cospea. Qui un’intera stanza era stata trasformata in una serra per la coltivazione della marijuana. L’ambiente era stato attrezzato in modo perfetto con un impianto di illuminazione e di riscaldamento costituito da grosse lampade alogene con lamiere riflettenti; l’areazione veniva garantita da un grosso ventilatore. Nella stanza c’erano anche concimi e fertilizzanti in grande quantità. I carabinieri hanno trovato anche 350 grammi di marijuana, 15 piante di canapa in vaso di oltre 50 centimetri ed altre già tagliate ed in essiccazione, vari grinder, un bilancino elettronico e tutto l’occorrente per la preparazione delle dosi. In totale sono stati sequestrati 130 grammi di hashish e quasi mezzo chilo di marijuana. I due sono stati arrestati in flagranza per detenzione ai fini di spaccio.
21/5/2016 ore 14:39
Torna su