21/05/2019 ore 20:57
Terni: cinque prostitute denunciate, usavano plastica per accendere i falò con i quali scaldarsi
Servizi anti prostituzione nella zona di Foro BoarioAd effettuarli sono stati la notteb scorsa gli agenti della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche. I servizi, disposti dal Questore di Terni, Carmine Belfiore, hanno preso il via anche dalle segnalazioni di alcuni cittadini che avevano notato dei fuochi accesi dalle prostitute che lavorano in zona. Fuochi che sprigionavano un odore acre. Cinque pattuglie sono state impiegate per bloccare ed identificare le ragazze, in tutto cinque e tutte di nazionalità nigeriana, che hanno provato a fuggire alla vista delle auto della polizia. Per spegnere i fuochi che avevano acceso prendendo cassette di plastica, pezzi di legno e di formica dai cassoni della discarica comunale e dal vicino mercato, è stato richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno provveduto anche alla bonifica dell’area. Due delle ragazze fermate sono risultate clandestine, e sono state espulse, due avevano presentato ricorso contro il rifiuto della Commissione per i Rifugiati Politici alla loro richiesta di asilo ed una è risultata in possesso di permesso di soggiorno per protezione internazionale. Sono state tutte denunciate per combustione illecita di rifiuti, un reato che prevede la reclusione da tre a sei anni e che è stato anche trattato di recente, durante un incontro di aggiornamento professionale della Polizia di Stato con il Dr. Maurizio Santoloci. I servizi di prevenzione e contrasto della prostituzione verranno ripetuti anche nelle prossime settimane.
12/5/2016 ore 11:56
Torna su