30/03/2020 ore 11:48
Ternana svogliata ed inconcludende acciuffa un pari (1 a 1) immeritato in casa contro il Lanciano
Una cosa va detta subito. Il Lanciano meritava di vincere. Partendo da questa considerazione si può intuire che tipo di partita (ancora una volta) abbia giocato la Ternana. Se in altre occasioni, in casa come fuori, gli uomini di Breda si erano rivelati molli e privi di mordente, stasera al Liberati, contro i rossoneri abruzzesi, i nostri, a livello di prestazione, sono scesi ancora di più in basso. Di quelle Fere ammirate in altre (poche) circostanze non se ne è vista nemmeno l'ombra. La squadra rossoverde è apparsa svogliata e deconcentrata, a differenza degli avversari che sin dal primo minuto si sono buttati su tutti i palloni costruendo trame di gioco ficcanti e piacevoli. Un comportamento assurdo, quello dei giocatori rossoverdi, dai quali il pubblico si aspettava ben altra reazione dopo il tracollo di Cesena. Solo Mazzoni, autore di un grande intervento che nel primo tempo ha salvato il risultato, ha fatto il suo dovere, mettendoci l'impegno e la grinta di sempre. Gli altri, chi più, chi meno, sono stati tutti insufficienti. Il goal del Lanciano è arrivato in apertura del secondo tempo, ma nemmeno il vantaggio avversario ha scosso le Fere che hanno continuato a giocherellare in mezzo al campo. Una rete molto bella di Falletti, che ha permesso alla Ternana di riequilibrare le sorti dell'incontro, ha fatto sperare, i pochi ed intirizziti spettatori che per i rossoverdi fosse suonata la carica, ma così non è stato, tanto che fino all'ultimo minuto dei tre di recupero concessi dallo scarsissimo Ros, il Lanciano ha continuato a mettere paura alla retroguardia rossoverde. Insomma, una serata tutta da dimenticare, con un risultato che non fa sperare niente di buono da qui a domenica prossima, quando la Ternana dovrà rendere visita al lanciatissimo Brescia.
TERNANA (4-2-3-1): Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Valjent, Vitale; Busellato, Zampa (9' st Coppola); Ceravolo (7' st Gondo), Falletti, Furlan; Avenatti (17' st Grossi). In panchina: Sala, Masi, Meccariello, Dugandzic, Belloni, Palumbo. Allenatore: Breda.
LANCIANO (4-3-2-1): Casadei; Pucino, Rigione, Aquilanti, Mammarella (37' st Crecco); Paghera, Bacinovic (19' st Di Francesco), Di Cecco; Piccolo, Di Matteo; Marilungo (7' st Padovan). In panchina: Aridità, Boldor, Turchi, De Silvestro, Vastola, Lanini. Allenatore: D'Aversa.
ARBITRO: Ros di Pordenone (assistenti Colella e Rocca).
RETI: 4' st Rigione (L), 25' st Falletti (T)
NOTE: Presenti 3.008 spettatri (1.729 abbonati).
23/12/2015 ore 22:40
Torna su