12/08/2020 ore 19:30
Terni: la polizia arresta un ternano e denuncia un reatino e tre cittadini stranieri per vari reati
Una Volante della polizia è intervenuta in un negozio di Corso Tacito dove un trentottenne con precedenti penali, originario della provincia di Terni, aveva tentato di rubare un capo di abbigliamento. L’uomo ha fornito ai poliziotti false generalità per giustificare la sua presenza in città, poichè colpito dal foglio di via obbligatorio emesso dal Questore. Sottoposto ad accertamenti dattiloscopici è andato in escandescenze ed ha aggredito i due poliziotti che lo avevano fermato procurando ad uno di loro lesioni personali. E’ stato quindi tratto in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per le false generalità e per la violazione del foglio di via obbligatorio. Il Giudice Massimo Zanetti, ha convalidato l’arresto e ha applicato nei confronti del trentottenne la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presso il suo comune di residenza.
DENUNCIATO UN CITTADINO ALBANESE SORPRESO CON DELLE SCARPE RUBATE
Una Volante è intervenuta in un bar del centro, dove un ternano ha riconosciuto ai piedi di un cittadino albanese le sue scarpe da tennis che pochi giorni fa erano state rubate all’interno della sua abitazione. La polizia ha accertato che l'albanese era entrato in Italia nel mese di ottobre con un passaporto che consente il soggiorno per motivi di turismo. Accompagnato in Questura è emerso che lo straniero era già stato denunciato per furto in abitazione ed aveva precedenti per reati contro il patrimonio. Le scarpe sono state sequestrate e l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione.
RINTRACCIATI E DENUNCIATI DUE STRANIERI IRREGOLARI.
DENUNCIATO UN REATINO CONTRAVVENTORE AL FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO

Nel corso dell’attività di controllo del territorio, intensificata con i servizi disposti dal Questore in occasione delle prossime festività natalizie, gli agenti della Squadra Volante hanno rintracciato e denunciato due cittadini stranieri inottemperanti all’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Si tratta di un cittadino del Marocco di 37 anni e di uno del Bangladesh di 35 anni. I due sono stati accompagnati in Questura e dopo la denuncia sono stati nuovamente espulsi dal territorio nazionale a cura dell’Ufficio Immigrazione. Sempre nell’ambito di tali controlli è stato rintracciato nei giardini di via Ferraris un pregiudicato di 48 anni residente a Rieti che dal controllo è risultato inottemperante al divieto di ritorno nel comune di Terni. L'uomo è stato accompagnato in Questura e denunciato alla Procura della Repubblica.
16/12/2015 ore 17:20
Torna su