20/11/2019 ore 02:32
La Ternana naufraga a Crotone, subisce tre reti dagli avversari e chiude la partita in nove
Un tracollo. Ma solo nel risultato (0 a 3), perchè a guardare bene la Ternana vista oggi a Crotone, almeno nel primo tempo, avrebbe meritato altre fortune. Anzi, ad essere sinceri, se c'era una squadra che nel corso dei primi 45 minuti avrebbe meritato il vantaggio, era proprio la Ternana. Ma il calcio, si sa, è ingiusto e spietato; così sono bastati un paio di episodi accaduti nel secondo tempo a condannare le Fere a questa pesantissima sconfitta. Gli episodi sono quelli riferiti alle due espulsioni subìte: la prima riguardante Masi (doppia ammonizione), l'altra Meccariello (rosso diretto per fallo in area di rigore ai danni di un avversario). Dopo queste due disgrazie, verificatesi a 7 minuti una dall'altra, era impossibile non attendersi la "catastrofe" che è arrivata puntuale giusto un paio di minuti dopo l'espulsione di Meccariello. La prodezza di Mazzoni (anche oggi migliore in campo) che ha parato il rigore calciato da Budimir, non è servita ad evitare il vantaggio dei calabresi, arrivato sugli sviluppi del calcio d'angolo derivato dalla deviazione dell'estremo difensore rossoverde in occasione del penalty. In 9 contro 11 tutto è diventato irrimediabilmente complicato per la Ternana che a questo punto ha subìto il raddoppio da parte degli avversari e quindi la mazzata finale al 90. Breda in tutto questo non è esente da colpe. In molti gli attribuiscono, infatti, delle responsabilità, sui cambi, anche se, volendo dare una botta al cerchio e l'altra alla botte, la sconfitta non può essere addebitata solo ed esclusivamente al tecnico. In campo, come si dice, ci vanno i giocatori, e sono loro che si mangiano i goal quando ne hanno l'occasione, o commettono errori, quando si fanno ammonire o espellere. Fatto sta che questo nuovo, pesantisimo rovescio (salgono a 22 le reti subite ed a 9 le sconfitte, su "sole" 14 partite disputate), va a creare nuovi danni sulla clasifica e sul morale della squadra, oltre che su quello dei tifosi. Cosa accadrà dopo questo nuovo rovescio? La proprietà prenderà dei provvedimenti, magari spedendo la squadra in ritiro? E su Breda che decisioni verranno prese? Al tecnico trevigiani verrà confermata la fiducia, magari in attesa della partita di sabato prossimo con il Vicenza, oppure verrà esonerato? E' di sicuro troppo presto per avere delle risposte.
21/11/2015 ore 17:05
Torna su