21/11/2019 ore 02:31
B Solidale e Serie B, sostengono l'associazione "Bambini Senza sbarre Onlus"
“I diritti dei grandi cominciano dai diritti dei bambini”. Dal 31 ottobre, undicesima giornata di campionato, fino all’8 dicembre, B Solidale per l’infanzia sostiene Bambinisenzasbarre Onlus. L'associazione da 12 anni tutela i diritti dei 100mila bambini con genitori detenuti per promuovere gli “Spazi Gialli”, luoghi di accoglienza all’interno delle carceri. La campagna è possibile grazie a B Solidale Onlus, progetto con il quale la LNPB e le 22 associate si confrontano con il Terzo Settore. “7 giornate di Campionato, 77 partite da giocare a fianco dei figli di detenuti per realizzare nuovi Spazi Gialli negli Istituti penitenziari italiani che accolgano i bambini che entrano in carcere per incontrare il proprio genitore. - ha dichiarato il presidente della Lega B Andrea Abodi – Sostenere progetti come quello di Bambinisenzasbarre è lo strumento tramite cui B Solidale intende comunicare la valenza sociale del calcio”. L'arbitro e i capitani delle 22 squadre scenderanno in campo con la maglietta dell'Associazione Bambinisenzasbarre. Sui maxischermi degli stadi, nei messaggi audio nel prepartita e nell'intervallo, sui siti web delle squadre, legab.it, di B Solidale e sui social network si inviterà a sostenere il progetto “Lo spazio giallo nel grigio del carcere” che permetterà di accogliere negli Spazi Gialli, degli Istituti penitenziari italiani, i bambini che si preparano al colloquio con il papà o la mamma detenuti. Per saperne di più: www.bambinisenzasbarre.org e www.bsolidale.it
30/10/2015 ore 14:15
Torna su