13/08/2020 ore 19:07
Terni: presentata la 19esima stagione concertistica dell'Araba Fenice, si comincia il 15 novembre
Araba Fenice ha presentato la 19esima Stagione Concertistica 2015/2016. Si chiama “Kolors”, con la "K", come ha sottolineato il presidente dell'associazione Bruno Galigani, in quanto è la prima lettera di 'keiboards', che inglese significa tastier, quindi pianoorte. "Ed il pianoforte - ha aggiunto Galigani - sarà ancora una volta il protagonista, insieme alla musica ed ai colori"."Si apre una nuova Stagione Concertistica nata dal desiderio da cui scaturisce quel senso di libertà creativa, di fervente immaginazione e anche di quella indomita fantasia, che ci pervade da sempre, sin dall’inizio di tutto. Le molteplici forme dell’arte non sono altro che diversi modi di incantare, destinate a evocare sentimenti e passioni per renderle quasi tangibili, e comunicarne i fremiti. Da secoli gli uomini cercano di creare rapporti che avvicinino le arti, perché queste non restino linguaggi isolati, ma ciascuna si rafforzi con l’apporto dell’altra: la musica, la letteratura, il canto e per questa 19esima Stagione, i 'Colori'. Il padre del romanticismo, Goethe, scrisse: 'che esista una certa relazione del suono con il colore, questo fu sentito sempre'. Un pensiero noto da molto tempo: pittori e musicisti, hanno sempre cercato un ponte di collegamento fra le loro arti compositive ed espressive. Scienziati e fisici hanno dato interpretazioni sul legame fra i sette colori dello spettro e le note musicali. Ecco allora - continua Galigani -, materializzarsi il 'Kolors' che ci affiancherà in questa Stagione. Un viaggio che attraversa l’animo umano e le sue composizioni musicali, anche correndo il rischio di non riuscire a dare una spiegazione coerente del legame che esiste o può esistere, fra le note musicali e un colore ben definito. Eppure la nostra è una sfida a viso aperto, animati da quelle sensazioni di emozione, passione e innamoramento che ci spingono a intraprendere ad ogni Edizione, nuove strade. Vogliamo continuare a proporre al pubblico, idee e progetti che suscitino il piacere di seguire i concerti dell’Araba Fenice. La musica per prima, ovvio: e attraverso di essa gli artisti che la eseguono e la interpretano. Il pianoforte poi: lo strumento di Chopin, di Liszt, di Schumann, di Beethoven, di Brahms, di Rachmaninoff, e di tutti gli altri compositori e pianisti fino ai giorni nostri. Il pianoforte, quell’immortale strumento la cui voce suscita sentimenti che affondano nelle più intime profondità creando onde di azzurri pensieri. Sempre Goethe ha scritto: 'ci sono diverse specie di fiori. Ce ne sono anche alcuni che possiamo raccogliere comodamente durante una passeggiata'".
Apertura della 19esima Stagione con il pianista francese Romain Descharmes, vincitore del secondo premio al Concorso Casagrande di Terni nell’edizione 2004, anno in cui si ebbe quasi un ex-aequo con Herbert Schuch, risultato poi vincitore per pochissimi centesimi sul pianista francese, che comunque il premio della critica. Nello stesso anno Descharmes vince il Concorso Internazionale di Dublino e una lunga serie di premi. Oggi è uno dei più apprezzati esecutori nel suo paese d’origine. A Terni il 15 novembre al Gazzoli alle 17,30 eseguirà un concerto dal titolo “Cuore e anima” con la splendida prima Ballata di Chopin, il Carnaval di Schumann e la folgorante Valse di Maurice Ravel. Il colore associato a questo concerto sarà naturalmente “Oro”. Tutto questo senza dimenticare i due Concorsi Intercomunali con le scuole medie giunti alla VII e VII Edizione. Come molti ormai sanno sono due Concorsi di scrittura a tema musicale, dove oltre 100 ragazzi delle scuole medie di Terni, Amelia e Guardea seguono gratuitamente i concerti per poi stendere un tema con tutte le loro idee e sensazioni suscitate dall’ascolto. Quest’anno i due Concorsi avranno come titolo: “Volando sulle ali di una Melodia” ed in palio ci saranno, grazie alla Fondazione Carit, oltre 1.300 euro di premi da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico. Una fitta rete di collaborazioni connoteranno come sempre, ma ancor di più del passato, questa 19esima Stagione. A cominciare dalla forte collaborazione con la Fondazione Carit, che è anche partner nella realizzazione del Concerto Inaugurale di Romain Descharmes e dei due Concorsi intercomunali con gli istituti di Terni, Amelia e Guardea. Il Comune di Terni con l’Assessorato alla Cultura che sostiene da sempre l’Araba Fenice, così come gli importanti Assessorati al Turismo e alla Cultura della Regione Umbria, gli Assessorati alla Cultura dei Comini di Guardea e Amelia, e la Camera di Commercio di Terni. Inoltre una serie di partners artistici e scolastici a cominciare dalla Fondazione Alessandro e Adriana Casagrande, gli Istituti Comprensivi “G.Marconi” di Terni, “Attigliano-Guardea” e “A.Vera di Amelia e l’AUCC sede di Amelia, che svolgono un ruolo fondamentale per tutti gli alunni delle scuole che seguiranno i concerti; ed Infine quattro nuovi collaboratori della Stagione, l’Associazione Culturale Funny Mendellshon di Pisa, l’Associazione Culturale Musica&Muse di Aosta, l’Associazione LunaService di Massa Carrara e il Festival pianistico KotoArt del Montenegro.
22/10/2015 ore 18:19
Torna su