25/01/2020 ore 16:21
Terni: Aziz, l'assassino di David Raggi, condannato a 30 anni di carcere, la rabbia della folla fuori dal tribunale
Condannato a 30 anni di reclusione. Questo il verdetto del giudice nei confronti di Amine Aassoul Aziz,il marocchino di 29 anni accusato di avere ucciso nel marzo scorso, a Terni, David Raggi. Il giovane ternano venne colpito a morte con un vetro alla gola fuori da un locale di piazza dell'Olmo. Una morte, quella di David che scosse la città e che ancora oggi provoca rabbia e dolore. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. Aassoul ha assistito in aula alla lettura della sentenza. Egli è stato condannato per tutti e tre i reati per cui era finito a giudizio: omicidio volontario, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nei suoi confronti è stata anche dichiarata anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale durante l’esecuzione della pena. Il giudice ha disposto l’espulsione del 29enne dal territorio nazionale, al termine del periodo di detenzione.Quando è stato portato via, fuori dal tribunale ci sono stati momenti di tensione. Il mezzo della polizia penitenziaria è stato preso a calci dalla folla assiepata in corso del Popolo. In tanti erano lì per conoscere il verdetto nei confronti dell'assassino di David. Qualche momento di tensione si era registratoa anche all'arrivo dell'imputato. La situazione è tornata alla normalità dopo che il fratello di David, Diego, ha invitato tutti alla calma. Il pm Raffaele Pesiri aveva chiesto 30 anni di carcere. E trent'anni sono stati inflitti al marocchino.
29/9/2015 ore 17:51
Torna su