01/10/2020 ore 06:16
Terni: cambio al comando provinciale dei carabinieri, il colonnello Felli lascia il posto al collega Giovanni Capasso
Arriva un nuovo comandante provinciale dei carabinieri. Si tratta del colonnello Giovanni Capasso, attualmente comandante del gruppo carabinieri per la Tutela della Salute di Roma. Il passaggio di consegne tra il colonnello Pierluigi Felli ed il nuovo comandante avverà lunedi 21 settembre. Felli verrà trasferito a Roma dove assumerà la prestigiosa carica di Ufficiale Superiore Addetto al Ministero dello Sviluppo Economico. Il periodo di permanenza del colonnello Felli è stato intenso ed operoso. Egli ha infatti diretto e coordinato molteplici attività di rilievo. Tra le tante vanno ricordate quelle riguardanti i 7 ordini di custodia cautelare eseguiti nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di sfruttamento ed induzione alla prostituzione minorile di quattro giovani ragazze di età compresa tra i 14 ed i 17 anni. L’arresto di 7 persone e lo smantellato di un laboratorio clandestino nel centro di Terni, dove avveniva il confezionamento ed il taglio delle sostanze stupefacenti destinate al mercato locale. I due fermi di P.G. e l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti, rispettivamente, degli esecutori materiali e del complice del tentato omicidio di un albanese, attinto in più parti del corpo da colpi di fucile. L’arresto, su ordinanza di custodia cautelare in carcere, di 4 extracomunitari responsabili di traffico internazionale di sostanze stupefacenti, conseguiti a seguito di articolata e complessa attività investigativa durante la quale erano state in precedenza arrestate altre 10 persone e sequestrati più di un quintale di hashish e 100 grammi di cocaina. L’arresto in flagranza dei tre esecutori materiali e dei due complici della rapina commessa all’interno dell’abitazione di due anziani coniugi, barbaramente aggrediti e seviziati fino a provocare la morte per soffocamento di uno dei due.
Ma fra gli impegni affrontati dal colonnello Felli non va tralasciata la non semplice gestione, dal punto di vista dell’ordine e la sicurezza pubblica, delle molteplici manifestazioni sindacali connesse alla lunga ed estenuante vertenza che ha interessato migliaia di lavoratori dell’Ast e di alcune imprese dell’indotto, che, portando la città all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale, hanno richiesto il massimo impegno e la massima accortezza. Un’altra problematica molto sentita dalla popolazione che Felli ha affrontato con sollecitudine e decisione è stata quella di restituire ai cittadini dei relativi comuni le tre stazioni carabinieri di Giove, Narni ed Arrone che, per carenze infrastrutturali degli stabili in cui erano allocate, erano state chiuse e ripiegate su reparti limitrofi, nonché di individuare una nuova sede per la stazione di Baschi, la cui caserma versa in condizioni fatiscenti e non adeguate e per la quale è in atto la procedura di sfratto. Nonostante le note ristrettezze economiche del momento storico, l’impegno profuso ha permesso di far si che i comuni di Giove e Narni abbiano di nuovo a breve nel loro territorio la presenza insostituibile di un presidio dell’Arma, che la stazione di Baschi venga allocata in un nuovo e più funzionale edificio, mentre per Arrone è già stato avviato l’iter per la realizzazione della nuova sede per la quale sono state reperite le necessarie risorse finanziarie.
(Nella foto il nuovo comandante Giovanni Capasso)
17/9/2015 ore 13:23
Torna su