21/11/2019 ore 22:28
Esordio amaro per le Fere che perdono 3 a 0 a Trapani, avvio sprint dei rossoverdi poi il tracollo
TRAPANI (4-3-1-2): Nicolas; Fazio, Scognamiglio, Perticone, Rizzato; Scozzarella (38' st Cavagna), Ciaramitaro, Barillà; Coronado (22' st Eramo); Torregrossa, Montalto (18' st Citro). Allenatore: Cosmi. In panchina: Fulignati, Pagliarulo, Basso, Saparacello, Pastore, Raffaello.
TERNANA (3-5-2): Sala; Gonzalez, Meccariello, Masi (1' st Falletti); Zanon, Furlan, Zampa (14' st Coppola), Grossi, Vitale; Avenatti, Ceravolo (28' st Gondo). Allenatore: Toscano. In panchina: Gava, Janse, Monteleone, Dianda, Dugandzic, Palumbo.
ARBITRO: Di Paolo di Avezzano (assistenti Intagliata di Siracusa e Muto di Torre Annunziata).
RETI: 19' pt e 4' st Torregrossa, 6' st Coronado.
Pessimo inizio di campionato per la Ternana che cede 3-0 in casa del Trapani. Si sapeva che non sarebbe stato un inizio facile per i rossoverdi che hanno costruito la squadra pezzo dopo pezzo con un certo ritardo rispetto alla maggior parte delle altre compagini. Ma pur con tutte le attenuanti su una amalgama da creare e una condizione ancora da trovare, nessuno si poteva immaginare una punizione così severa. E pensare che l'avvio di partita era stato tutto di marca rossoverde. La Ternana a manovrare, la Ternana a tenere il pallino del gioco, la Ternana a costruire le occasioni più nitide: al 6' con Avenatti che di testa sfiora l'incrocio e al 12' sempre su corner con Gonzalez. Poi la doccia fredda al primo vero affondo dei padroni di casa. Troppo libero di crossare Coronado sulla sinistra e troppo libero a centro area Torregrossa per colpire di testa. E' il 19' e la Ternana si ritrova sotto senza in pratica nemmeno sapere come. Il Trapani non c'è, a parte una protesta di Ciaramitaro per un trattenuta di Vitale in area al 31', ma la Ternana se possibile c'è ancora meno. Nella ripresa Toscano tenta la carta Falletti per Masi con il 4-3-3 ma il Trapani la chiude subito con un uno-due micidiale tra il 49' e il 51'. Prima Torregrossa sigla la doppietta mettendo il piede su un calcio d'angolo, ancora lasciato solo nel cuore dell'area. Poi, in contropiede, Coronado arriva davanti a Sala e fa 3-0. Il resto è accademia: entra Coppola per Zampa e poi Gondo che quasi si fa ammonire per un mani volontario sotto porta non ravvisato per fortuna da Di Paolo. Dopo questa debacle in terra siciliana la Ternana sabato prossimo al Liberati sarà chiamata a una pronta reazione davanti ai suoi tifosi. Contro un avversario che non sarà proprio semplice, ovvero: il Cagliari di Rastelli datoi da tutti come il favorito numero uno del torneo.
(Sporterni.it)
6/9/2015 ore 18:50
Torna su