12/11/2019 ore 21:44
Terni: padre e figlio italiani aggrediscono un rumeno davanti alla rotonda di via Gramsci e lo mandano all'ospedale
Botte alla rotonda di via Gramsci. Stando a quanto viene riferito dalla questura si sarebbe trattato di una vera e propria aggressione. Protagoniste quattro persone, da una parte padre e figlio (italiani), dall'altra una coppia di fidanzati rumeni. Una pattuglia della polizia è dovuta intervenire nei pressidella rotonda di via Gramsci, dove era in corso un'aggressione scatenata, pare, da questioni che sembravano legate a problemi di viabilità. Il parapiglia nato intorno alle 8 di sera tra i contendenti ha letteralmente paralizzato il traffico nella zona della rotonda. Gli agenti avrebbero trovato tre uomini che se le stavano dando di santa ragione. Dai successivi accertamenti sarebbe emerso che a bordo di una prima auto vi erano due fidanzati rumeni, costretti ad accostare da un’altra auto con a bordo due italiani, padre e figlio, che appena scesi dalla macchina avrebbero iniziato a colpire il rumeno con calci e pugni, procurandogli lesioni gravi (oltre 20 giorni di prognosi). Alla base dell’aggressione ci sarebbero vecchi rancori risalenti a quattro anni fa. I due italiani sono stati denunciati per lesioni aggravate in concorso.
26/8/2015 ore 19:55
Torna su