16/07/2019 ore 07:09
Morte del giovane operaio a Nera Montoro: il cordoglio dei vertici aziendali e della giunta comunale di Narni
Cordoglio per la tragica scomparsa di Jacopo Fiormanti, il 24enne morto stamattina a Nera Montoro mentre stava lavorando, viene espresso dai vertici aziendali e dai rappresentanti istituzionali. Il presidente del Gruppo TerniEnergia, Stefano Neri, i consiglieri di amministrazione e tutti i lavoratori e collaboratori dell’azienda, esprimono il più profondo cordoglio e la loro vicinanza alla famiglia di Jacopo Fioramonti e alla sua compagna Francesca. "Jacopo Fioramonti - dicono in un comunicato - lascia un ricordo indelebile tra i colleghi che hanno condiviso con lui diverse fasi della crescita dell’azienda nei settori dell’energia e dell’ambiente. Il suo contributo, riconosciuto unanimente nel Gruppo, è sempre stato di altissima professionalità e di grande impegno, accompagnato da quel sorriso e da quella vitalità che lo avevano reso un amico prima che un collega. La sua gioventù unita alla grande responsabilità sempre dimostrata sul lavoro, rendono ancora di più inaccettabile il verdetto consegnatogli dal destino. TerniEnergia, al di là delle attestazioni di stima per Jacopo e di lutto per i suoi cari, intende promuovere un’iniziativa che ne tenga vivo e indelebile il ricordo e la testimonianza. Nei prossimi giorni, sentita la famiglia e la sua compagna di vita, la Società renderà noto il progetto da dedicare alla sua memoria". Anche il presidente di GreenAsm S.r.l., Joint Venture paritetica costituita da TerniEnergia S.p.A. e ASM Terni S.p.A., ing. Stefano Tirinzi esprime sgomento per la tragica fine di di Jacopo Fioramonti, "stimato e apprezzato collaboratore dell’azienda". “In questo momento doloroso – afferma il presidente Tirinzi – vorrei abbracciare l’amata mamma di Jacopo, la sorella e la sua fidanzata Francesca, che pur non conoscendo personalmente, sono le vittime più toccate da un assurdo incidente sul lavoro. Sono vicino anche a tutti i colleghi di Jacopo, che in silenzio, ma con orgoglio servono l’azienda con umiltà e spirito di abnegazione”.
IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI NARNI
Il sindaco, la giunta e il consiglio comunale di Narni esprimono profondo dolore e costernazione per quanto accaduto oggi a Nera Montoro dove un giovane di 24 anni è deceduto a seguito di un incidente sul lavoro. Solidarietà e vicinanza vengono espresse inoltre alla famiglia del ragazzo così prematuramente e ingiustamente strappato alla vita nel fiore degli anni. Episodi come quello accaduto oggi, secondo il Comune, devono indurre tutti a non fermarsi nell’impegno assiduo e concreto per eliminare uno dei più gravi problemi del mondo del lavoro che purtroppo, non solo in Umbria, continua a persistere. L’amministrazione comunale darà tutto il suo apporto sia alla famiglia, sia, come ha sempre fatto, alle altre istituzioni territoriali e regionali per far sì che il lavoro sia sempre più un momento di crescita e affermazione della persona e non un pericolo.
27/5/2015 ore 17:50
Torna su