18/11/2019 ore 01:40
Guardea: in piazza Panfili una mostra di foto e reperti per il centenario della "Grande Guerra"
Verrà inaugurata domenica 22 marzo alle 16,30 in Piazza Panfili la mostra sul centenario della Grande Guerra. L’esposizione, organizzata dal Comune di Guardea nell’ambito delle celebrazioni nazionali per la ricorrenza della Prima guerra mondiale, contiene oggetti appartenuti ai soldati, documenti, bandiere, stemmi, lettere dal fronte scritte dagli abitanti del paese, immagini e testimonianze. Al taglio del nastro saranno presenti il sindaco Giampiero Lattanzi, l’amministrazione comunale e le autorità cittadine. L’apertura sarà preceduta dalla presentazione in sala consiliare del libro di Lucio Romualdi “Quant’era bella giovinezza”. La giornata del 22 marzo sarà arricchita da un serie di iniziative. Per le vie del centro si svolgerà il mercatino dell’antiquariato, dei prodotti tipici, delle arti e dei mestieri animato da espositori locali e provenienti da fuori territorio comunale. Il mercato proporrà, fra gli altri, il maestro spadaio che forgerà gli acciai, le armature medievali, i collezionisti di modellismo, gli artisti della creta e della porcellana, le pittrici dei sogni, i creatori di antichi profumi e del pizzo chiacchierino, i realizzatori di tappeti, i restauratori, i libri magici e gli orologi incantati e i maestri dell’intarsio. Dalla tarda mattinata e fino a metà pomeriggio per le vie del borgo ci sarà poi l’esibizione dei tamburini e la sfilata del corteo medievale. Per l’occasione Guardea ospiterà i figuranti del corteo storico di Valfabbrica. “Sarà una giornata importante – dichiara il sindaco Lattanzi a proposito del 22 marzo – nella quale inaugureremo la mostra sulla Grande Guerra che è anche un pezzo della nostra storia locale. Inoltre riproporremmo il mercatino che si cala in un progetto più complessivo di rilancio del commercio e delle produzioni di qualità del nostro territorio, perseguendo anche l’obiettivo di far crescere l’appeal su Guardea e i flussi turistici”.
18/3/2015 ore 14:08
Torna su