22/10/2019 ore 21:46
Terni: la polizia arresta un sedicenne sorpreso a spacciare mezzo chilo di hashish prima di entrare in classe
Si trova già in carcere a Firenze, nell’istituto di pena per minorenni, il 16enne fermato questa mattina all’ingresso di un istituto superiore di Terni mentre vendeva hashish ai compagni. Il giovane è stato trovato con 5 panetti confezionati nello zaino, da 1 etto ciascuno, insieme ad un bilancino di precisione. Agenti in borghese della polizia hanno tenuto sotto controllo per giorni gli istituti superiori della città e stamattina, in uno di questi, alle 7,50, hanno notato il ragazzo che veniva avvicinato dai compagni. La polizia ha deciso di intervenire e prima ancora che gli agenti prendessero lo zaino, il ragazzo ha ammesso di avere con sé la droga; è stato identificato anche un ragazzo maggiorenne che ha confermato l’acquisto di una dose avvenuto poco prima. Il giovane è stato portato via tra l’indifferenza generale dei suoi compagni che entravano in classe. In questura sono arrivati i genitori che non hanno potuto far altro che assistere all’arresto del figlio. Incensurato, studente dell’istituto davanti al quale è stato sorpreso a spacciare, il 16ennenon avrebbe mostrato né imbarazzo, né preoccupazione. Piuttosto avrebbe ammesso di preparare le dosi in casa, ma se non ne aveva tempo,avrebbe spiegato che era solito spezzare con i denti una dose dal panetto e la vendeva a 15/20 euro al grammo. Con i 500 grammi sequestrati avrebbe potuto intascare dai 7.200 ai 9.000 euro. Questo è il secondo arresto per droga effettuato negli ultimi giorni dalla Polizia di Stato ternana. Dopo l’insospettabile cittadino albanese dell’11 febbraio, fermato alla stazione con 650 grammi di cocaina purissima, questa mattina è toccata al ragazzino con 500 grammi di hashish.
17/2/2015 ore 15:20
Torna su