15/07/2019 ore 21:54
Terni: domenica 8 febbraio al Gazzoli, l'Araba Fenice organizza un concerto dedicato a Nino Rota ed Ennio Morricone
Quanto può essere piacevole lasciarsi trasportare dalle note di geniali compositori come Rota e Morricone, dedicate al grande cinema? Il sogno e la magia di quella fabbrica dei sogni che da oltre cento anni suggestiona gli uomini, li rende felici e tristi, suscita in loro il ricordo, la passione, l’emozione. La storia della colonna sonora che da quel lontano 1927, cambia radicalmente l’invenzione dei fratelli Lumière, quelle note sui cinque righi, che sottolineano, esprimono e rendono viva la pellicola cinematografica, accentuando o smorzando l’emozione del momento proiettato sul grande schermo. Ma non solo. Le celebri Fantasie d’Opera, la grande musica dell’ottocento con le composizioni immortali di Giuseppe Verdi, di Pietro Mascagni e di George Bizet. Araba Fenice riporta, dopo qualche anno al Gazzoli di Terni, domenica 8 febbraio alle 17,30, quei momenti magici attraverso un Duo composto dal flauto di Stefano Maffizzoni e dal pianoforte di Palmiro Simonini. Un programma che nasce dentro le scene di quei film in cui compositori famosi come Nino Rota, Ennio Morricone, hanno lasciato un segno incancellabile in film come Nuovo Cinema Paradiso, Gli Intoccabili, Il Gattopardo, Mission. Quelle note che hanno risuonato nel più grandi Teatri del Mondo, e che dato vita al Bel Canto, tipico del nostro Paese amato ovunque e da decine e decine di generazioni, come La Traviata e La Cavalleria Rusticana.
Il flautista Stefano Maffizzoni nato a Roma nel 1973, è considerato oggi uno dei migliori talenti nel panorama internazionale. Si è diplomato con il massimo dei voti a soli 16 anni perfezionandosi con eccellenti maestri come Severino Gazzelloni, Aurele Nicolet e Wolfgang Schultz, suonando in veste di solistain numerose orchestre come la State of México Symphony Orchestra, Albuquerque Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, I Solisti Veneti, Symphony Orchestra of Bulgaria National Radio, Orchestra Ferruccio Busoni, Accademia i Filarmonici, Sofia Chamber Orchestra, Vivaldi Concert, Macedonian Symphony Orchestra, Vidim Symphony Orchestra e la Washington State Symphony Orchestra. Palmiro Simonini al pianoforte ha una vastissima esperienza internazionale che l’ha portato a oltre con Italia, in Svizzera, Germania, Belgio, Spagna, Francia, Serbia, Giappone, Argentina e Uruguay ottenendo ovunque ampi consensi di critica e di pubblico, sia da solista che in orchestra che in Duo con Stefano Maffizzoni, con il quale fa formazione stabile da oltre quindici anni. Uno splendido appuntamento quindi: la musica lascia lo spazio al sogno, e il sogno lascia lo spazio all’emozione e al ricordo. E l’incanto è perfetto.
4/2/2015 ore 15:45
Torna su